GIAPPONE: come muoversi

Una delle cose che ci è piaciuta di più del nostro viaggio in Giappone è stata la facilità con cui ci siamo spostati in giro per il paese. La rete di trasporti pubblici giapponese è senza dubbio la migliore al mondo, caratterizzata da mezzi puliti, sicuri, efficienti e puntuali. Inoltre, le regole di comportamento che vigono sui mezzi e che vengono rispettate da tutti renderanno i vostri spostamenti dei veri e propri momenti di relax, di altissima qualità.

Analizziamo nel dettaglio i mezzi più utilizzati.

TRENO

Il metodo di trasporto più utilizzato per viaggiare all’interno del Giappone: veloci, comodi, puntuali ed efficienti. Non solo Shinkansen, ma tante tipologie di treni, con tariffe diverse, tempistiche diverse, ma tutti di altissima qualità.

Prima di proseguire con le indicazioni sui vari treni, vi consigliamo di utilizzare l’App Mappe di iPhone: questa app è stata fondamentale per organizzare tutti gli spostamenti interni. Inserendo la partenza e la destinazione abbiamo utilizzato il filtro mezzi pubblici e pianificato tutti i nostri viaggi in modo semplice e preciso.

Oltre alla qualità dei mezzi, troverete delle stazioni, anche le più piccole, organizzate ed efficienti, con tanto personale a disposizione pronto ad aiutarvi.

La Japan Railways è la compagnia che gestisce la maggior parte delle reti di trasporto giapponese, offre un servizio capillare e valido, che include metropolitane, treni locali e i famosi Shinkansen. I mezzi che appartengono a questa rete sono interamente inclusi nel Japan Rail Pass.

A proposito di treni locali, eccovi un piccolo recap delle varie tipologie, per permettervi di scegliere quelli più adatti alle vostre esigenze (tempo a disposizione e budget):

  • Treni local: fermano in ogni stazione, sono i più lenti.
  • Treni Rapid: economici come i primi, saltano qualche stazione rispetto ai local.
  • Treni Express: aumenta la fascia di prezzo, ma aumenta la qualità di viaggio e diminuisce la durata del tragitto.
  • Treni Limited Express: hanno una tariffa maggiore, sono i più veloci e fermano solo nelle stazioni principali..per cui se li prendete assicuratevi che la vostra fermata sia inclusa!

METROPOLITANA

La metropolitana è uno dei mezzi consigliati in grandi città come Tokyo e Osaka. La rete in queste città è molto estesa e capillare, ed è il mezzo che consigliamo per raggiungere in modo efficace qualsiasi punto della città. La metropolitana apre intorno alle 5 del mattino mentre l’ultima corsa in settimana è all’una di notte, nei weekend a mezzanotte. E’ consigliabile evitare gli orari di punta (dalle 8 alle 9 e dalle 18 alle 19 nei giorni feriali) quando i vagoni sono molto affollati. Un viaggio in metro è anche piuttosto economico, con una tariffa base che varia a seconda del numero di fermate da fare (da 170 yen in su). Se decidete di utilizzare i biglietti a tratta singola, non preoccupatevi troppo se sbagliate a fare i calcoli e prendete un biglietto con un valore nominale minore rispetto al vostro tragitto. Prima di uscire dai tornelli esistono le macchinette per correggere l’importo della tratta, le cosiddette “Fare adjustment machine”; una volta inserito il vostro biglietto, viene calcolata la cifra mancante, pagate e vi verrà emesso un nuovo biglietto valido per l’uscita. Portate sempre con voi dei contanti da utilizzare alle macchinette.

TAXI

Sebbene siano un po’ costosi, i taxi sono un mezzo sicuro e comodo e si possono trovare ovunque in Giappone, non solo nelle grandi città ma un po’ dappertutto. Noi li abbiamo utilizzati a Kanazawa e Hiroshima, dove il rapporto qualità/ prezzo è accettabile. Per fermare i taxi vi basta fare un cenno con la mano se siete in strada oppure attendere presso l’apposita sezione riservata ai taxi all’uscita delle stazioni o degli aeroporti. I taxi giapponesi sono bellissimi: all’apparenza datati e un pò vecchiotti, sono invece dotati di tutti i comfort e soprattutto abbelliti con adorabili centrini. Le portiere, tenetelo a mente, si aprono e chiudono da sole perciò evitate di aprirle voi, potreste danneggiare il meccanismo. Per quanto riguarda i bagagli, i tassisti sono in genere molto gentili e si occuperanno loro di riporli nel bagagliaio. attenetevi a questo a meno di indicazioni diverse da parte del tassista stesso. Ricordatevi di avere sempre con voi una traduzione in giapponese dell’indirizzo di destinazione perchè i tassisti raramente parlano lingue diverse dal giapponese.

AUTOBUS

Come nel caso dei treni, anche la rete degli autobus è capillare ed efficiente, permettendo di raggiungere con facilità le grandi città e anche zone un po più remote del paese. Le tratte di lunga percorrenza posso essere diurne e notturne. Gli autobus sono adatti a chi vuole risparmiare un pò rispetto alle tariffe dei treni, ma considerate che la durata del tragitto si allunga enormemente, per cui, per ottimizzare i tempi, vi consigliamo di valutare spostamenti notturni. Il treno rimane comunque il mezzo di trasporto che prediligiamo e raccomandiamo.

TRAGHETTO

I traghetti sono un mezzo poco utilizzato, dal momento che le maggiori isole del Giappone sono ben collegate tra loro da tunnel e ponti, per cui raggiungibili via terra. Noi l’abbiamo utilizzato solo per raggiungere la bellissima isola di Miyajima, poco distante da Hiroshima. Anche in questo caso qualità ed efficienza non sono mancate.

AUTO

Essendo il Giappone dotato di una fitta rete di trasporti validi, sia di collegamento tra le varie città sia all’interno delle stesse, vi sconsigliamo il noleggio di un’auto . Considerate questa opzione solo se nel vostro viaggio prevedete itinerari nelle zone rurali e nelle aree più remote, dove probabilmente i trasporti saranno meno capillari. In questo modo potrete essere autonomi nei vostri spostamenti.

Bene! Queste sono alcune informazioni utili sulla super rete di trasporti giappponese. Non perdetevi gli altri articoli della sezione dedicata al Giappone, con tante informazioni e curiosità su questo splendido paese e su come organizzare un viaggio nella terra del Sol Levante. Abbiamo viaggiato tanto e continueremo a farlo e il nostro scopo è diffondere informazioni reali e basate sulla nostra esperienza diretta, raccontando pro e contro dei paesi che abbiamo visitato e che ci hanno dato tanto, sia nel bene sia a volte nel male.

Seguite le nostre avventure e i nostri video informativi sul canale YouTube Fai buon viaggio e raggiungeteci sui nostri social, dove condividiamo la nostra quotidianità in giro per il mondo. In questo modo potrete vedere coi vostri occhi i posti che visitiamo e il nostro modo di viaggiare, e tutto ciò che a parole vogliamo raccontarvi anche qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *