Come comportarsi in GIAPPONE: 12 regole d’oro

Un viaggio in Giappone ti catapulta semplicemente in un altro mondo. La cultura, le usanze, le tradizioni sono molto differenti dalle nostre ed è proprio questo il bello del viaggio: entrare in contatto con mondi tanto lontani ma ugualmente affascinanti e interessanti. 

E’ importante avere rispetto delle usanze e delle norme di comportamento del paese che ci ospita. Ecco alcuni consigli che possono aiutarvi a evitare brutte figure o semplicemente a non risultare scortese.

Quindi..Come comportarsi in Giappone? Ecco le nostre dodici regole d’oro.

NON DARE LA MANCIA

Lasciare la mancia è considerato un gesto molto grave, quasi un insulto: ricordatevi che i giapponesi, qualsiasi lavoro facciano, lo fanno al meglio, con senso etico e rispetto nei confronti del cliente. E’ naturale trattare bene il cliente, essere gentili e lasciarvi un buon ricordo dell’esperienza fatta, per cui nessuno si aspetta più di ciò che sta guadagnando. Il popolo giapponese è un popolo orgoglioso e rispettoso per cui è davvero importante cercare di ricambiare il favore non incorrendo in comportamenti scorretti.

NON PASSARE I SOLDI DI MANO IN MANO

Quando siete in cassa per pagare, o anche sui taxi, non date i soldi direttamente in mano al cassiere. Usate l’apposito vassoietto e ponete i soldi o la carta di credito su di esso. Anche il resto vi verrà generalmente restituito sul medesimo vassoietto.

NON SOFFIARSI IL NASO IN PUBBLICO

Questo gesto è considerato molto maleducato. Se è inevitabile farlo vi consigliamo di andare in bagno o raggiungere un luogo lontano dalle persone, per non risultare scortesi. E’ invece tollerato il gesto di “tirare su” col naso (non abbiamo trovato altro modo per definirlo!), cosa per noi occidentali considerata tutt’altro che educata.

LE PORTIERE DEI TAXI SONO AUTOMATICHE, NON APRITELE VOI!

I taxi giapponesi sono bellissimi: all’apparenza datati e un pò vecchiotti, sono invece dotati di tutti i comfort e soprattutto abbelliti con adorabili centrini. Le portiere, tenetelo a mente, si aprono e chiudono da sole perciò evitate di aprirle voi, potreste danneggiarne il meccanismo. Per quanto riguarda i bagagli, i tassisti sono in genere molto gentili e si occuperanno loro di riporli nel bagagliaio..attenetevi a questo, a meno di indicazioni diverse da parte del tassista stesso.

RISPETTATE LE CODE

Un grande lezione di civiltà: non esiste in Giappone un posto dove non venga fatta e rispettata la coda. La fila in Giappone non si fa solo in situazioni ordinarie come al supermercato o per gli sportelli: si fa per ogni cosa, un vero e proprio stile di vita. Troverete indicazioni su dove posizionarvi per fare la coda praticamente ovunque, nei combini, nei ristoranti, in metro. Nelle stazioni, in particolare, davanti al punto che indica dove si apriranno le porte del treno, ci si dispone su due file e si aspetta incolonnati. Su ogni mezzo si attende sempre ai lati delle porte che le persone scendano dai mezzi per poi salire. Potremmo andare avanti per ore a raccontare aneddoti che sanno di civiltà, rispetto verso il prossimo e ordine..ci limitiamo a consigliarvi di adeguarvi al mood ed essere altrettanto rispettosi.
Ultima cosa: sulle scale mobili, se si sta fermi, ci si posiziona sulla sinistra (Tokyo) o sulla destra (Kyoto, Osaka) per permettere a chi ha più di fretta di passare con facilità.

VIETATO FUMARE FUORI DALLE AREE DEDICATE

E’ vietato fumare liberamente per strada per questioni di spazio e di sicurezza. Essendo i marciapiedi spesso affollati, si rischia di scottare qualcuno, per non parlare del fatto che sporchereste il suolo con la cenere o i mozziconi. Una cosa che vi stupirà è la totale mancanza di cestini per strada, ma una grande pulizia in giro per le città. Tutto questo è possibile grazie ad alcune regole che vengono rispettate da tutti, per cui cerchiamo di fare lo stesso. Per i fumatori sono allestite delle apposite zone, le smoking areas, in cui è possibile fiumare in tranquillità senza sporcare o infastidire gli altri. 

VIETATO MANGIARE PER STRADA

E’ consigliabile non mangiare mentre si cammina, perché si potrebbe urtare qualcuno sporcandolo. Nessun problema, invece, a mangiare fermi in un posto tranquillo a lato della strada, oppure di fianco al chiosco o dentro i famosi combini.

REGOLE DA RISPETTARE SULLA METRO/ SUL TRENO

Sulla metropolitana e in generale su tutti i mezzi pubblici ci sono i cartelli che invitano a spegnere il cellulare per non disturbare, e per lo stesso motivo nessuno parla ad alta voce con il proprio vicino di posto, anzi, la maggior parte delle persone non parla affatto. Dormire, leggere, un libro, scorrere i social, giocare a un videogame, ma anche ascoltare musica o vedersi un video, sono tutte attività che vengono svolte rigorosamente senza infastidire gli altri, utilizzando delle cuffiette. I treni giapponesi sono di certo i più silenziosi del pianeta; i viaggi sono momenti per “rilassarsi”, concedendosi un attimo di relax dalla frenesia della vita giapponese…un vero e proprio paradiso. Muoversi per il Giappone è stata senza dubbio una della cose che abbiamo amato di più, proprio per la qualità e la serenità che avevamo durante i vari spostamenti, spesso sinonimo di ansia e stress.

TENERE I BIGLIETTI O LA JRP FINO ALLA FINE DEL VIAGGIO

Questo è un piccolo remainder, sempre riguardo gli spostamenti con i mezzi pubblici: sia che abbiate la Japan Rail Pass sia che abbiate un biglietto singolo, ricordatevi che è necessario scannerizzarlo sia ai tornelli all’ingresso della stazione di partenza, sia all’uscita dalla stazione di destinazione. Quindi, in particolare con un biglietto di corsa singola, ricordatevi di conservare il biglietto e non buttarlo dopo averlo timbrato la prima volta. 

SALUTARSI CON UN INCHINO

Quando ci si presenta o quando si saluta una persona, non ci si stringe la mano ne si gesticola animatamente, semplicemente si fa un piccolo inchino. I giapponesi non amano le effusioni in pubblico, per cui per evitare imbarazzi cercando di attenervi a questa regola.

TOGLIERSI LE SCARPE NEI TEMPLI, NELLE CASE E NEI LOCALI DOVE RICHIESTO

Che si entri in una casa o in un tempio non dimenticatevi di togliere le scarpe. Nelle case troverete le onnipresenti ciabatte, addirittura quelle dedicate al bagno in alcune circostanze, mentre nei templi è buona norma camminare scalzi. Troverete degli armadietti o scarpiere apposite per permettervi di riporle ordinatamente. Vi potrebbe capitare di doverlo fare anche in alcuni ristoranti, magari un pò più tradizionali e meno turistici: verificate all’ingresso se è necessario togliere le scarpe prima di accomodarvi al tavolo.

PORGERE LE COSE CON DUE MANI

Ultima regola, ma non per importanza: l’atto di dare o ricevere qualcosa  viene fatto utilizzando entrambe le mani, trasformando un freddo trasferimento di oggetti a un momento di autentica considerazione e rispetto verso l’altra persona e l’atto in sé.
Può sembrare un vezzo, un formalismo eccessivo, invece è carico di significato e dice molto della cultura giapponese, del loro rispetto per le cose e per le persone. Per noi non sarà semplice adeguarci, ma vi invitiamo a farlo, se non altro per sperimentare voi stessi la differenza tra un gesto e l’altro.

Bene! Ecco le nostre regole d’oro per evitare comportamenti inadeguati in Giappone..non perdetevi gli altri articoli della sezione, con tante informazioni e curiosità su questo splendido paese e su come organizzare un viaggio nella terra del Sol Levante al meglio. Abbiamo viaggiato tanto e continueremo a farlo e il nostro scopo è diffondere informazioni reali e basate sulla nostra esperienza diretta, raccontando pro e contro dei paesi che abbiamo visitato e che ci hanno dato tanto, sia nel bene sia a volte nel male.

Seguite le nostre avventure e i nostri video informativi sul canale YouTube Fai buon viaggio e raggiungeteci sui nostri social, dove condividiamo la nostra quotidianità in giro per il mondo. In questo modo potrete vedere coi vostri occhi i posti che visitiamo e il nostro modo di viaggiare, e tutto ciò che a parole vogliamo raccontarvi anche qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *