SYDNEY: consigli pratici per visitarla al meglio

Una delle città più belle al mondo, con una buona qualità della vita, bellissime attrazioni e tantissime cose da fare. Sydney è senza dubbio un must see durante un viaggio in Australia! Abbiamo avuto la possibilità di visitarla di rientro dalla Nuova Zelanda, durante il mese di aprile, e la sua atmosfera vivace ed eccentrica ci ha conquistato sin dai primi giorni.

In questo articolo vogliamo darvi qualche indicazione generale  sulla città e qualche piccolo consiglio per rendere la vostra visita nella metropoli australiana indimenticabile.

QUANDO ANDARE A SYDNEY

Sydney si trova sulla costa sud orientale dell’Australia. Ciò significa che le stagioni sono invertite rispetto all’Europa, con l’inverno che dura da giugno ad agosto, la primavera da settembre a novembre, l’estate da dicembre a marzo e l’autunno, nei soli mesi di aprile e maggio. Non esiste una vera e propria stagione secca mentre quella più piovosa è l’autunno. Il clima e la situazione atmosferica in città sono generalmente buone: questo significa che è possibile visitarla durante tutto l’anno. 

Il periodo più economico per visitare Sydney è durante l’inverno australe, da giugno ad agosto. In questo periodo i costi degli alloggi sono più bassi, ma attenzione ad evitare il periodo delle vacanze scolastiche che interessa il mese di luglio: in questo lasso di tempo trovare una sistemazione è a dir poco impossibile. Anche l’autunno è un periodo abbastanza economico ma anche molto più tranquillo.

DOVE DORMIRE

Se non avete molto tempo e il vostro budget è alto, la soluzione migliore è alloggiare nel CBD, il distretto centrale di Sydney. In particolare, se viaggiate in famiglia, un’ottima soluzione può essere la zona del Circular Quay e tutto il tratto cittadino intorno alla famosa baia. Qui i prezzi possono essere davvero alti, ma non preoccupatevi, potrete alloggiare nei diversi quartieri che circondano il CBD (ne parleremo nei prossimi paragrafi) e raggiungere con comodità il centro città.

Se cercate la movida, ottime zone in cui soggiornare sono The Rocks, Surry Hills, Darlinghurst e Potts Point. Quest’ultimo, insieme ad Haymarket, vicino alla stazione ferroviaria, è un’ottima soluzione per chi vuole risparmiare.
Infine, per gli amanti del mare, le soluzioni più indicate sono due: Bondi Beach, consigliata per i giovani, frequentata da backpackers e ideale per fare surf; un’alternativa a questa è Manly Beach, ideale soprattutto per le famiglie e chi cerca tranquillità. Vista la distanza dal centro e dalle principali attrazioni, considerate queste zone se soggiornate almeno una settimana in città.

COME SPOSTARSI IN CITTA’

Nonostante Sydney sia una città molto estesa, spostarsi da un punto all’altro non è affatto complicato, grazie all’efficiente sistema di trasporti che collega il centro anche ai quartieri più lontani.

Ma andiamo per ordine: l’aeroporto internazionale Kingsford Smith dista solamente 8 km dal centro. Una volta atterrati, vi consigliamo subito di acquistare la vostra Opal Card, necessaria per viaggiare sui mezzi pubblici. Da qui potrete prendere il treno Aiport Link, che collega entrambi i terminal con il Circular Quay, oppure il bus 400, che conduce invece alla Bondi Junction. Il mezzo più veloce rimane comunque il taxi, con un tempo di percorrenza di 30 min, traffico permettendo.

Visitare Sydney completamente a piedi, soprattutto se si ha poco tempo a disposizione, è quasi impossibile. Dovrete necessariamente utilizzare i mezzi di trasporto e i migliori sono treno, tram e traghetto. Potrete invece visitare a piedi i singoli quartieri: ad esempio il Circular Quay, dove si trova il porto e l’Opera House, ha un bellissimo lungomare in cui rilassarsi e passeggiare, arrivando fino al quartierie The Rock (dall’Opera House 1 km, circa 10 min a piedi).
Il treno è ottimo per raggiungere le diverse zone della città: la stazione centrale è quella di Sydney Central, a 3 km dall’Opera House (40 min a piedi). Le linee sono 8 e si trovano in superficie, mentre c’è un’unica linea sotterranea, la City Circle nel CBD. Sono attivi generalmente dalle 4:00 a mezzanotte.

Per muovervi tra un quartiere e l’altro potrete utilizzare anche i tram, mezzi comodi e puntuali, ma ancora non troppo estesi, la rete viene infatti ampliata continuamente. Attualmente l’intero percorso copre appena 12 km tra Central Station e Lilyfield, le partenze sono ogni 10 o 15 min. Raggiungono però molte attrazioni turistiche, quindi sicuramente li userete. Anche in questo caso si usa la Opal Card a bordo.

La rete degli autobus è la più estesa della città, con un alto numero di mezzi e altrettante fermate. Attenzione però: in Australia l’autista si ferma solo quando vede gente alla fermata o quando si prenota la discesa, quindi controllate sempre il tragitto del vostro bus e prenotate per tempo la fermata in cui scendere. E’ un mezzo economico, ma che può subire alcuni ritardi a causa del traffico.

I traghetti sono il metodo più veloce per raggiungere zone come Manly Beach, e potrete anche godere di un meraviglioso panorama. Il porto principale, da cui partono tutti i traghetti, si trova a Circular Quay (1 km dall’Opera House, circa 10 min a piedi), dove ci sono diversi moli. Le corse e i punti di partenza sono sempre ben segnalati, quindi sarà impossibile sbagliare.

Noi personalmente vi consigliamo di utilizzare un mezzo alternativo, che vi permetterà di vivere Sydney in modo unico: l’e-bike. Ci sono diverse compagnie che operano in città, le più utilizzate sono Lime ed Hello Ride. Trovate le bici disseminate per l’intera città ed è molto facile accedere al servizio tramite l’app dedicata. Ci sono molti percorsi ciclabili che vi permettono di raggiungere i principali punti di interesse e di muovervi in città in piena autonomia e libertà.

Inoltre, la città è ricca di percorsi a piedi tutti da scoprire: uno di questi è la meravigliosa Coogee to Bondi Costal Walk, una camminata di circa 6 km sulle scogliere che porta dalla località di Coogee fino alla famosa Bondi Beach, una delle spiagge più iconiche e simbolo di Sydney.

GUIDA AI QUARTIERI DI SYDNEY

Sydney non è altro che un insieme di paesini e ogni angolo della città ha la propria atmosfera unica e caratteristica. Quartieri affacciati sul porto, aree urbane moderne e vivaci, parchi verdi e rilassanti, spiagge dorate affacciate sull’oceano descrivono solo in parte la grande varietà di cose da fare e da vedere in città. Il modo migliore per visitare i quartieri di Sydney è raggiungerli con i mezzi pubblici e poi viverli rigorosamente a piedi, per assaporarne l’essenza e lo spirito.

The Rocks

The Rocks è il quartiere storico di Sydney, dove i primi europei approdarono nel 1788. Qui troverete i pub più antichi della città, altrettanti locali moderni e alla moda e il famoso Rocks Market, un mercatino di oggetti fatti a mano e artigianali che si svolge tutti i weekend lungo George Street.

Circular Quay

Poco distante da The Rocks si trova Circular Quay. Una passeggiata lungo il principale terminal dei traghetti vi permetterà di raggiungere l’Opera House in circa 15 minuti, e tutta la zona circostante. Il traghetto è un mezzo molto utilizzato perchè vi permette di ammirare l’intera baia da un’altra prospettiva, oltre a raggiungere le spiagge più famose e gettonate, come Bondi e Manly.

Hyde Park

Hyde Park, nel cuore del CBD, è il polmone verde di Sydney. Prende il nome dall’omonimo parco londinese e si estende per circa 16 ettari, una vera oasi di pace e tranquillità. Qui potrete rilassarvi, passeggiare lungo i sentieri immersi nel verde e, se volete, sfidare alcuni abituè del posto in una partita a scacchi. Vicino alla fontana Archibald si trovano anche i Nagoya Gardens, riproduzioni dei celebri giardini zen giapponesi, caratterizzati da bambù e lanterne in pietra.

Potts Point

Ci allontaniamo leggermente dal CBD e raggiungiamo Potts Point, a ovest dei Royal Botanic Gardens. E’ la zona dove si trovava il vecchio quartiere a luci rosse della città, Kings Cross. Oggi l’intera zona è famosa per la sua movida notturna, i club illuminati dai neon e i numerosi bar. Troverete tanti ristoranti e locali non particolarmente costosi se paragonati alle altre zona di Sydney. In particolare, se vi manca la cucina italiana, vi consigliamo di provare la Friggitoria, un locale che propone diversi piatti italiani, tra cui panzarotti, pizza fritta, cannoli siciliani e svariate tipologie di pasta..una vera scoperta!

Darlinghurst

Darlinghurst è sicuramente una delle zone più trendy di Sydney, piena di oggi caffetterie, gallerie d’arte e negozietti vintage. E’ un quartiere vivace e animato, soprattutto la sera, grazie alla presenza di teatri, pub e discoteche.
La posizione inoltre è ottima e indicata per soggiornarvi, poiché confina con Hyde Park e Kings Cross: questo vi permetterà di raggiungere con facilità sia il CBD sia la zona di Circular Quay, grazie ai tanti mezzi pubblici a disposizione.

Haymarket (Chinatown)

Haymarket è il quartiere in cui si trova la stazione centrale di Sydney ed è situato a sud del CBD. Inoltre qui troverete la Chinatown di Sydney, e come in tutte le Chinatown del mondo, l’atmosfera è vivace, frizzante e ricca di vita. E’ una zona abbastanza economica in cui alloggiare e comoda per raggiungere il resto della città grazie alla presenza della stazione centrale.

LE SPIAGGE PIU’ BELLE DI SYDNEY

Spiagge chilometriche di sabbia fine, oceano di un blu intenso, le spiagge di Sydney e dell’intera costa est dell’Australia sono un vero paradiso per i surfisti e per chi è alla ricerca di divertimento e relax. Ecco le più famose in città:

Bondi Beach

Bondi Beach è la spiaggia più famosa e iconica. Il nome Bondi lo deve alla lingua aborigena e il suo significato è “suono di onde che si infrangono”: non credo che servano ulteriori parole per descrivere questo posto. Non perdetevi questo posto, per rilassarvi e per godervi i colori della natura e del cielo australiano, uno spettacolo mozzafiato.

Manly Beach

Facilmente raggiungibile con il battello F1, Manly Beach si estende per 2 km ed è molto frequentata sia dalla gente del posto che dai turisti. Anche in questo caso il panorama incredibile e l’atmosfera distesa vi permetteranno di rilassarvi e godervi qualche ora in pieno stile australiano.

Il Mercato del pesce di Sydney

Una piccola chicca che vogliamo consigliarvi è il Sydney Fish Market, divenuta una delle attrazioni principali della città, con più di 2 milioni di visitatori locali e internazionali all’anno. E a ragione, dato che si tratta del più grande mercato ittico dell’emisfero sud ed il secondo per varietà di specie secondo solo a Tokyo. Non perdetevi per nessun motivo una visita e un pranzo in questo posto ricco di storia e tradizione.

PASS TURISTICI

Sydney è una città ricca di attrazioni, musei e parchi da esplorare. Per evitare lunghe attese e code agli ingressi vi consigliamo di acquistare online i biglietti per i posti che non volete perdervi. In particolare vi segnaliamo i pass turistici, una bella opzione per visitare e allo stesso tempo risparmiare un pò sui biglietti. Alcune delle attrazioni in questione sono: Sydney Tower Eye, Madame Tussauds Sydney, WILD LIFE Sydney Zoo e SEA LIFE Sydney Aquarium. Sono tutte situate in zona Darling Harbour, il pass è valido 30 giorni e i bambini sotto i 3 anni entrano gratuitamente. Di seguito vi lasciamo due numeri per farvi vedere l’enorme risparmio che avrete sfruttando il pass (trovate tutti gli approfondimenti e i dettagli sui siti delle attrazioni):

2 ATTRACTION PASS: 65 dollari anziché 99;

3 ATTRACTION PASS: 75 dollari anziché 147;

4 ATTRACTION PASS: 85 dollari anziché 180;

ULTIMATE SYDNEY PASS (4 attrazioni più SkyWalk sulla Tower Eye): 129 dollari anziché 269.

Non male vero? Se vi interessano alcune di queste attrazioni la soluzione è ottima: potrete acquistare il pass online e validarlo alla prima visita. Non dimenticatevi di prenotare l’orario d’ingresso per evitare code e attese infinite.

Bene! Speriamo che queste informazioni possano esservi utili per pianificare al meglio il vostro viaggio nella bellissima Sydney. Se non l’avete ancora fatto consultate anche le altre sezioni del blog, per conoscere tanti altri posti bellissimi che abbiamo visitato e di cui vi abbiamo parlato. Abbiamo viaggiato tanto e continueremo a farlo e il nostro scopo è diffondere informazioni reali e basate sulla nostra esperienza diretta, raccontando pro e contro dei paesi che abbiamo visitato e che ci hanno dato tanto, sia nel bene sia a volte nel male.

Seguite le nostre avventure e i nostri video informativi sul canale YouTube Fai buon viaggio e raggiungeteci sui nostri social, dove condividiamo la nostra quotidianità in giro per il mondo. In questo modo potrete vedere coi vostri occhi i posti che visitiamo e il nostro modo di viaggiare, e tutto ciò che a parole vogliamo raccontarvi anche qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *