MALESIA: cosa devi sapere prima di partire

E’ difficile definire la Malesia, un paese che abbiamo deciso di visitare quasi per caso, come naturale conseguenza del nostro viaggio via terra iniziato nel sud della Thailandia. Abbiamo percorso tutta la costa occidentale della penisola malese in poco più di un mese e abbiamo scoperto un paese che non ci aspettavamo: tanti popoli e culture differenti che convivono in armonia, spiagge e isole tropicali, natura rigogliosa e foreste pluviali, altopiani ricoperti da piantagioni di tè. Città moderne e futuristiche come la capitale Kuala Lumpur, ma anche centri pittoreschi e caratteristici come George Town e Malacca, entrambe dichiarate Patrimonio dell’UNESCO.

Come tutte le cose partiamo dalle fondamenta, ovvero da tutte le informazioni che occorre sapere prima di partire per la Malesia. Alcune potranno sembrare banali, ma nel corso dei nostri viaggi se c’è una cosa che abbiamo imparato è che nulla va dato per scontato, soprattutto ciò che concerne l’aspetto burocratico o più prettamente pratico..quindi ecco tutte le cose da tenere a mente per affrontare un viaggio in Malesia senza stress né problemi.

PASSAPORTO

VISTO

Per eventuali aggiornamenti consultate sempre il sito Viaggiare sicuri.

VACCINAZIONI

Sono state rimosse tutte le principali restrizioni per il contenimento del Coronavirus/Covid-19.

Non sono previste vaccinazioni obbligatorie. 

QUANDO ANDARE IN MALESIA

PRESE ELETTRICHE

In Malesia il voltaggio elettrico è di 240V, 50Hz. Le prese di corrente sono perlopiù di tipo G (britannica a 3 poli). Per un viaggio in Malesia consigliamo quindi di dotarsi di un adattatore. Ti lasciamo qui il link per acquistare l’adattatore che utilizziamo noi durante i nostri viaggi: 4 tipi di prese coi i rispettivi attacchi, standard europeo, UK inglese, americana e australiana. Il bello di questo adattatore, inoltre, sono le prese posteriori: 2 USB-C e 3 USB, permettendovi di collegare fino a 5 dispositivi contemporaneamente.

SPOSTAMENTI, NOLEGGIO SCOOTER E PATENTE INTERNAZIONALE

POLIZZA SANITARIA

Assolutamente obbligatoria per ogni viaggio al di fuori dall’Europa. Le località più frequentate dispongono di farmacie, cliniche, ospedali e guardie mediche h24. Non vi sono problemi per il reperimento dei medicinali in loco. Il livello del servizio sanitario privato è generalmente superiore a quello del settore pubblico. In linea di principio, si possono effettuare in loco tutte le cure. Tuttavia, per problemi seri ed eventuali interventi chirurgici, è consigliabile il rientro in Italia. Lo standard qualitativo delle strutture ospedaliere pubbliche è buono. Le strutture sanitarie private sono ottime: il problema è che le spese per un eventuale cura di cui si necessiti possono essere davvero alte. Assicurarsi è il miglior modo per non rovinarsi la vacanza in caso di imprevisto. Trovate polizze di diverso prezzo e differenti coperture..l’importante è non dimenticarsi di farla!

MONETA LOCALE E PAGAMENTI ELETTRONICI

APP FONDAMENTALI

Ci sono delle app che saranno utili durante il vostro soggiorno:

  • prima fra tutti Grab, una piattaforma multiservizio, una sorta di incrocio tra Just Eat e Uber. Potrete ordinare del cibo delivery oppure richiedere un passaggio in auto o in motorino. Noi l’abbiamo utilizzata tantissimo nelle località in cui non abbiamo noleggiato lo scooter: Ipoh, Malacca e Kuala Lumpur. Ottimo servizio e tariffe davvero economiche. L’unica nota da tenere a mente è che per utilizzare queste app è necessaria una sim locale, ma di questo ne parliamo nel prossimo punto.
  • Convertitore di valuta, per tenere a mente le spese e i prezzi.
  • Google Maps, per orientarvi, muovervi in autonomia e raggiungere i posti che volete visitare..per noi utilissima anche per la scelta dei ristoranti o mercati i cui mangiare.
  • RedBus: sito molto utile se il vostro viaggio non è organizzato ed è itinerante. Ideale per organizzare i vostri spostamenti utilizzando i pullman. Dato un punto di partenza, una destinazione e una data, la piattaforma fornisce tutte le alternative di viaggio disponibili. Tariffe economiche e servizio efficace.
  • 12 Go Asia: valida alternativa a RedBus per organizzare i vostri spostamenti, soprattutto nel caso in cui si vogliano valutare altri mezzi di trasporto oltre ai pullman.

SIM TELEFONICA

Per avere sempre traffico dati per la navigazione internet è opportuno l’acquisto di una sim locale. Potete trovarle direttamente in aeroporto (spesso sono leggermente più care ma parliamo sempre di un costo gestibile) oppure nei minimarket o negozietti di elettronica che trovate ovunque. In alternativa potete contare sulle reti wifi praticamente presenti in ogni locale e in tutte le strutture ricettive. Noi abbiamo acquistato la sim in un negozietto di elettronica nel quartiere indiano di George Town. Ci è stata consigliata la compagnia hotlink (ottima!) e per un sim valida 30 giorni con dati illimitati abbiamo speso 12 euro.

LA LINGUA

SERVIZIO LAUNDRY

Bene, questi sono i primi consigli utili per organizzare al meglio il vostro viaggio in Malesia. Nei prossimi articoli vi daremo tanti consigli di viaggio legati ai posti che abbiamo visitato: in questo modo speriamo di esservi utili nell’organizzare al meglio le vostre idee e rendere questa vacanza perfetta per voi. Abbiamo viaggiato tanto e continueremo a farlo e il nostro scopo è diffondere informazioni reali e basate sulla nostra esperienza diretta, raccontando pro e contro dei paesi che abbiamo visitato e che ci hanno dato tanto, sia nel bene sia a volte nel male.

Se non l’avete ancora fatto, vi invitiamo a seguire le nostre avventure e i nostri video informativi sul canale YouTube Fai buon viaggio e raggiungerci sui nostri social, dove condividiamo la nostra quotidianità in giro per il mondo. In questo modo potrete vedere coi vostri occhi i posti che visitiamo e il nostro modo di viaggiare, e tutto ciò che a parole vogliamo raccontarvi anche qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *