CUCINA COREANA: la nostra top 10

La cucina coreana è stata senza dubbio un elemento centrale del nostro viaggio. I coreani amano il cibo, probabilmente tanto quanto noi italiani e non è insolito vederli mangiare a tutte le ore del giorno e della notte. I ristoranti brulicano di persone perchè per i coreani bere e mangiare sono dei primari elementi di socializzazione: sono comuni le tavolate di amici che mangiano e bevono insieme, creando un’atmosfera distesa e conviviale. Noi abbiamo amato questa cucina, carica di sapori, molto varia e anche divertente..infatti la maggior parte dei piatti sono fatti per essere condivisi e questo aiuta a creare una connessione tra i commensali e a rendere questo momento non solo un semplice pasto, ma un’esperienza vera e propria, quasi un gioco.

Ristoranti e locali ne troverete a centinaia in ogni angolo delle città, ma il vero plus in Korea sono i mercati e lo street food: se visitate Seoul non potete perdervi il Gwangjang Market, un vero e proprio spaccato della cultura e della tradizione culinaria coreana. Centinaia di piccole attività tramandate da decine di anni di padre in figlio offrono specialità gastronomiche ai tanti turisti e locali che ogni giorno lo popolano, portando avanti ricette e tradizioni antiche fino ai giorni nostri. Sempre a Seoul imperdibile lo streetfood a Myeongdong, uno dei quartieri centrali della città che ogni sera ospita decide di stand che offrono il meglio del cibo di strada coreano.

Avremo modo di approfondire tutto questo nella sezione dedicata a Seoul, nel frattempo, prima di condividere la nostra personale top 10 dei cibi che più abbiamo amato in Korea, ecco alcune piccole e semplici regole da seguire quando sarete a tavola:

  • le posate in Korea sono composte solo dalle bacchette e dal cucchiaio, entrambi in genere di metallo; se ti capiterà, come nel caso del bbq coreano, di dover tagliare, ti daranno in dotazione delle forbici. Se non trovate le posate saranno certamente nel cassetto del tavolo a cui siete seduti;
  • le bacchette non servono per infilzare il cibo e, a differenza della cultura giapponese, non è usuale alzare le ciotole dal tavolo per avvicinarle alla bocca;
  • evitate di lasciare la mancia, gesto spesso considerato offensivo;
  • non soffiatevi il naso a tavola: già farlo in pubblico non è considerato carino, ma farlo a tavola è ritenuto davvero scortese. Certo la cucina piccante non aiuta ma cercate di resistere oppure se non ce la fate allontanatevi dal tavolo; 
  • spesso sarete seduti su sgabelli: sollevate la parte superiore e riponete le vostre cose all’interno dello sgabello stesso, per mangiare comodamente e non occupare lo spazio con i vostri effetti personali;
  • i contorni rappresentano un elemento fondamentale della cucina coreana e solitamente nei ristoranti è presente un carrello dove è possibile effettuare il refill in autonomia;
  • collegato al cibo, ecco qualche regola da seguire che riguarda il bere: mai versarsi da bere da soli; mai versare da bere con una sola mano (usare la destra e tenere il polso o il gomito con la sinistra), voltarsi leggermente verso destra se si beve di fronte a un anziano, mai rifiutare un bicchiere. Non è inusuale vedere i coreani alzare un pò il gomito (per così dire!) per cui ti diamo un consiglio se sei in loro compagnia: se non vuoi più bere lascia il bicchiere mezzo pieno..viene riempito solo quando è vuoto!

Dopo qualche piccolo consiglio, ecco la nostra personale classifica dei 10 piatti preferiti..è stata dura scegliere ma con l’acquolina in bocca ce l’abbiamo fatta!

KIMCHI

Il kimchi è la pietanza di solito più associata alla Corea. Si tratta di cavolo fermentato dal sapore piccante e forte e generalmente fa parte della schiera di contorni che vengono serviti a tavola in accompagnamento alle altre portate; in alternativa viene usato come alimento principale nel celebre stufato di kimchi. Non fatevi spaventare dalla descrizione perchè è un alimento che si adatta perfettamente agli altri, lasciandovi una sensazione al palato che poi finirà per mancarvi. Tenete presente che il kimchi è considerato addirittura patrimonio dell’UNESCO e non può mai mancare nel frigorifero di ogni coreano.

BANCHAN (CONTORNI COREANI)

I contorni coreani sono la vera anima della cucina: una lunga serie di antipasti serviti al tavolo e pensati per essere condivisi dai commensali. Il numero varia a seconda del ristorante, da un minimo di 5 ad un massimo di 20. I più famosi sono: svariati tipi di kimchi, la rapa gialla, alga, germogli di soia, insalata di cetrioli, daikon (rafano bianco a cubetti) e moltissimi altri. Ne abbiamo assaggiati davvero tanti, spesso semplicemente associati al riso al vapore e la peculiarità è che ciascuno a un gusto a sé ricco di sapore, che si accompagna perfettamente a tutti gli altri.

MANDU

Eccoli qui, i famosi ravioli coreani. Tante varianti e tutte deliziose: con ripieni diversi, carne, verdure, gamberi e persino kimchi. E ancora a seconda del tipo di cottura: a  vapore, fritti, saltati in padella, bolliti. I tipi di carne usati per il ripieno variano dal manzo al pollo al maiale, mentre le verdure più usate sono cavolo, funghi, zucchine, germogli, cipolla, scalogno e erba cipollina. Noi ne abbiamo mangiati davvero tantissimi, sono stati in assoluto i nostri pranzi preferiti: saporiti, deliziosi ed economici. In particolare consiglio quelli del Gwangjang Market, fatti a mano dalle signore che portano avanti l’attività di famiglia da decine di anni..qua potete assaggiare la vera cucina coreana.

GIMPBAP

Il gimbap è uno dei piatti tipici della quotidianità coreana. Il prezzo è decisamente abbordabile e lo trovate praticamente ovunque. Le varianti sono molteplici, da quello base solo con riso e verdure, a quello riempito di tonno o carne. E’ la classica merenda per i figli o il pranzo pratico e veloce da consumare per i lavoratori. Non fatevi ingannare dalla sua apparente semplicità: ogni ingrediente ha il suo carattere e insieme agli altri crea sempre un equilibrio perfetto. Questo è ciò che più mi ha stupito della cucina coreana: ingredienti con un gusto deciso che anche insieme riescono a creare una sinfonia che è una gioia per il palato.

PAJEON (PANCAKE COREANO)

Il pancake coreano è un piatto da cui non si può prescindere. Nel famoso Gwangjang Market di Seoul non perdetevi la celebre versione del pancake fatta con i fagioli mungo..una vera delizia. Altre varianti sono quello con cipolle e pesce oppure il pajeon di kimchi. Vi sembrerà un incrocio delizioso tra un pancake e una frittata e rappresenta uno dei piatti forti dello streetfood coreano.

BBQ COREANO

Famosissimo in tutto il mondo, a nostro parere rappresenta appieno il ruolo di condivisione e socialità che ha il cibo nella cultura coreana. Occasione di ritrovo per i coreani, permette di provare svariati tipi di carne, celebre la pancetta, ma non solo: non è insolito che vengano servite anche interiora come l’intestino di maiale o di manzo. 

Il bello del bbq è che viene cucinato direttamente da voi: i tavoli in questi locali sono attrezzati con delle piastre e vi verrà solamente servita la carne che sceglierete e tutti i contorni disponibili..il resto lo farete voi!  Un’esperienza culinaria ottima e soprattutto divertente. Inutile dire che questo pasto si sposa benissimo con alcolici come la birra o il tipico soju.

CARNE WAGYU

Anche in Korea è possibile assaggiare questa carne prelibata. Certamente non si tratta di una portata economica, ma è un’esperienza che consigliamo di fare perche è una tipologia di carne totalmente diversa da quella a cui siamo abituati, dal sapore delicato e dalla consistenza morbida e succosa..vi sembrerà sciogliersi in bocca!

CHEESE DAK GALBI

Il Dakgalbi è un piatto coreano in cui carne, solitamente pollo,  e verdure vengono saltati in padella con una salsa piccante e dolce a base di gochujang. Il tutto è completato con un po’ di mozzarella fusa e servito in enormi padelle fumanti pronte per essere condivise. Ci sono diversi locali che servono esclusivamente varianti di questo piatto delizioso e godurioso..non potete non provarlo!

KIMCHI JJIAGAE

Il vero comfort food coreano, il kimchi jjigae è una zuppa tipica della cucina coreana molto diffusa e apprezzata, che può essere realizzata in molte varianti. La versione più diffusa prevede pancetta di maiale, tofu e l’ingrediente fondamentale: il kimchi. Caratteristica del kimchi jjigae è la piccantezza, ma non potete esimervi dall’assaggiarla almeno una volta.

TTEOKBOKKI

Gnocchi di riso dalla consistenza gommosa, solitamente serviti con una salsa piccante e dolce allo stesso tempo, li potete trovare sia nei ristoranti ma soprattutto nei mercati e negli streetfood. Non fatevi spaventare dalla piccantezza del primo morso..ne vale la pena! Accompagnati con una bottiglia di makgeolli, il vino di riso coreano, sono perfetti.

Bene! Oggi ci siamo sbizzarriti a parlarvi di cibo e cucina..un argomento assolutamente da non tralasciare durante un viaggio in Korea. Nei prossimi articoli entreremo nel vivo e parleremo delle due grandi città in cui abbiamo passato più tempo: la stupenda Seoul e Busan. Abbiamo viaggiato tanto e continueremo a farlo e il nostro scopo è diffondere informazioni reali e basate sulla nostra esperienza diretta, raccontando pro e contro dei paesi che abbiamo visitato e che ci hanno dato tanto, sia nel bene sia a volte nel male.

Non perdetevi le nostre avventure e i nostri video informativi sul canale YouTube Fai buon viaggio e raggiungeteci sui nostri social, dove condividiamo la nostra quotidianità in giro per il mondo. In questo modo potrete vedere coi vostri occhi i posti che visitiamo e il nostro modo di viaggiare, e tutto ciò che a parole vogliamo raccontarvi anche qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *