KUALA LUMPUR: guida completa

Una delle cose che ci ha stupito di più di Kuala Lumpur è il fatto che, tra le tante metropoli asiatiche, sia una delle più sottovalutate in assoluto. Dopo Seoul, Tokyo, Bangkok e Singapore siamo arrivati in città con poche aspettative e invece ci siamo innamorati della capitale malese per diversi motivi: è una città vivace, in cui storia e modernità convivono in armonia, ricca di aree verdi, un mix di culture che danzano in perfetto equilibrio tra loro, e in ultimo, non certo per importanza, con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Si ha la convinzione che Kuala Lumpur abbia poco da offrire ma, credeteci, non è cosi! E oggi siamo qui per dimostrarvelo..

Due settimane nella capitale malese ci sono bastate appena per godercela e conoscere le sue zone principali: come sapete non siamo fan dei viaggi con mille tappe mordi e fuggi. Meglio un posto in meno che uno di troppo rappresenta la nostra filosofia di viaggio, soprattutto quando si visitano grandi città, in continua evoluzione e con un gran passato alle spalle.

Quindi, non perdiamoci in chiacchiere: ecco tutto ciò che dovete sapere per organizzare il vostro viaggio a Kuala Lumpur.

COME ARRIVARE A KUALA LUMPUR

L’ Aeroporto Internazionale di Kuala Lumpur è uno degli scali più strategici del sud-est asiatico, decisamente più conveniente del vicino aeroporto di Singapore. Arrivando dall’Europa è molto probabile che atterrerete qui, nella capitale, come prima tappa del vostro viaggio. Kuala Lumpur è facilmente raggiungibile anche via terra dalle altre città malesi, da Singapore o dalla vicina Thailandia. Vediamo nel dettaglio tutte le alternative.

Kuala Lumpur è servita dal Kuala Lumpur International Airport, che si trova a 75 km a sud del centro della città, a Sepang. È composto da due grandi terminal, il KLIA, dedicato ai voli internazionali e intercontinentali e il KLIA2 utilizzato per i voli domestici e le compagnie lowcost. I due terminal sono collegati dal KLIA Ekspres e il trasferimento dura 3 minuti.

Vediamo ora i diversi modi per raggiungere il centro città una volta atterrati a Kuala Lumpur.

In treno

Il treno KLIA Ekspres, che collega l’aeroporto con la stazione centrale, è il metodo più semplice e veloce per raggiungere la città. I binari si trovano al primo piano e tutta la segnaletica verso i binari è chiara e caratterizzata da un colore viola acceso. Il tragitto dura 30 minuti arrivando direttamente alla KL Sentral, la stazione centrale di Kuala Lumpur. Da qui partono e passano moltissime linee metropolitane della città.

Il servizio KLIA Transit, invece, prevede tre brevi fermate prima di arrivare in KL Sentral Station (stazioni di Salak Tinggi, Putrajaya & Cyberjaya e Bandar Tasik Selatan); il viaggio dura complessivamente 35 minuti.

Il biglietto si può acquistare direttamente all’aeroporto (o alla stazione) oppure online: per un biglietto andata e ritorno il prezzo è di 100 MYR (poco meno di 20 euro). Il biglietto di sola andata costa  55 MYR (10,80 euro).
Noi vi consigliamo di acquistarlo online: per prenotazioni fino a 6 mesi di anticipo consultate il sito ufficiale del KLIA Ekspres  www.kliaekspres.com

Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 5.00 all’ 1.00, con frequenza ogni 15-20 minuti. Il treno passa da entrambi i terminal dell’aeroporto al medesimo prezzo.

In autobus

Una valida alternativa al treno è il servizio Airport Coach, caratterizzata da autobus abbastanza comodi che raggiungono senza fermate intermedie la stazione centrale di Kuala Lumpur (KL Sentral). Questa è senza dubbio la soluzione più economica, ma anche la più lunga in termini di tempo (non sottovalutate il traffico di Kuala Lumpur!). anche in questo caso è tutto ben segnalato: troverete gli autobus seguendo le indicazioni per Bus Station.

Il biglietto andata e ritorno costa 18 MYR (3,55 euro), mentre per una singola tratta è di 10 MYR (1,97 euro). Acquistate i biglietti direttamente al desk dell’areoporto (Level G, Block C) oppure online sul sito www.airportcoach.com.my.

Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 05.30 alle 00.30, con frequenza ogni 30 minuti.L’intero tragitto senza fermate intermedie dura circa 1 ora.

In taxi

L’alternativa più costosa per raggiungere il centro dall’aeroporto è senza dubbio l’utilizzo dei taxi, situati appena dopo il controllo passaporti. Acquistate i biglietti direttamente ai taxi counter e fate attenzione ai tassisti abusivi: riconoscete i taxi ufficiali perchè solitamente di colore rosso e blu e perchè presenti ai counter dedicati.

Un taxi diretto al centro città costa mediamente tra i 70 e i 90 RYM (14-18 euro) a seconda della vostra destinazione. Utillizzate il sito www.taxifarefinder.com per calcolare approssimativamente la vostra tariffa.

Se viaggiate in Malesia via terra e in autonomia consigliamo di utilizzare il sito RedBus, ideale per organizzare i vostri spostamenti utilizzando i pullman. Dato un punto di partenza, una destinazione e una data, la piattaforma fornisce tutte le alternative di viaggio disponibili. Tariffe economiche e servizio efficace. In alternativa potete considerare la sempre utilissima applicazione 12GoAsia, anche se rispetto a RedBus abbiamo riscontrato delle tariffe più care.

Uno dei principali terminal dei pullman di Kuala Lumpur è il Terminal Bersepadu Selatan (TBS), a circa 10 km a sud del centro città. Più che una stazione dei pullman ricorda un aeroporto, per grandezza e organizzazione. Da questo punto di vista in Malesia non avrete grandi problemi: le città principali dispongono di infrastrutture moderne ed efficienti. Dal TBS potrete prendere comodamente il KLIA Ekspres (di cui abbiamo appena parlato) per raggiungere il centro città o l’aeroporto, oppure disporre di un taxi o del servizio Grab.

COME MUOVERSI A KUALA LUMPUR

Ci sono due soluzioni principali per muovervi efficacemente in città: la rete di mezzi pubblici e l’applicazione Grab. Quest’ultima è un’applicazione che vi consigliamo di scaricare, efficiente ed economica, che vi permetterà di spostarvi facilmente in città. Per quanto riguarda i mezzi pubblici, il sistema di metropolitane e treni sopraelevati che attraversa la città è economico e ben organizzato, consentendovi di raggiungere con facilità tutti i punti d’interesse. Se optate per il trasporto pubblico valutate la possibilità di fare la Myrapid KL Card, una carta ricaricabile che vi permetterà sia di non fare il biglietto ogni volta sia di risparmiare (tra 10 e il 20% su ogni corsa). La tessera costa 15 RM e contiene già circa 9,50 RM da utilizzare. Se avete in programma due giorni in città valutate la KL Travel Pass.

Il mezzo più comodo e veloce per spostarsi è sicuramente la metropolitana: ci sono diverse tipologie e linee (LRT, Monorail, KTM e MRT), a volte non è semplice districarsi tra le varie informazioni, ma state tranquilli, troverete sempre qualcuno pronto ad aiutarvi. Non perdetevi un giro sulla monorotaia: la vista è pazzesca! La linea principale, quella che a livello turistico ha le fermate più importanti, è la numero 5, che ferma anche a KL Sentral, KLCC (tutta la zona intorno alle Petronas Towers) e Masjid Jamek (una delle principali moschee di Kuala Lumpur e vicino a Chinatown). Il costo delle corse cambia in base alle distanze percorse ma le tariffe in generale sono economiche, soprattutto se paragonate alle città europee e le grandi metropoli asiatiche. Le linee sono attive dalle 6 alle 23:30, ma ognuna ha orari leggermente diversi: consultateli sul sito ufficiale della metro di Kuala Lumpur.

Infine, la rete degli autobus, sicuramente meno comoda della metro, ma se possibile ancora più economica. Se volete conoscere percorsi e orari questo è il sito da consultare. Ricordate che la Myrapid KL Card è valida sia sulla metropolitana sia sugli autobus.

DOVE DORMIRE A KUALA LUMPUR

Essendo la capitale malese una delle metropoli più grandi del sud-est asiatico, non avrete difficoltà a trovare strutture ricettive adatte alle vostre tasche: qui non manca nulla, dagli ostelli fino a lussuosi hotel con vista mozzafiato. Pur essendo una grande città si possono trovare ottime soluzioni, centrali, a prezzi contenuti. Noi per la scelta della struttura ci siamo affidati a Booking, dove si ha la possibilità di vedere foto, leggere recensioni da parte degli ospiti, selezionare una zona preferita, utilizzare filtri in base alle proprie necessità. Siamo stati a Kuala Lumpur quasi due settimane e ci sentiamo di consigliare l’appartamento in cui abbiamo alloggiato, presso il Mercu Summer Suite: a 10 minuti a piedi dalle Petronas Towers, un grattacielo dotato di tutti i comfort, dalla piscina alla palestra passando per diversi minimarket e sorveglianza h24. Ottima qualità e prezzo davvero competitivo considerata la zona e i servizi offerti (circa 26 euro a notte!).

COSA VEDERE A KUALA LUMPUR

Petronas Towers

Le torri gemelle più alte del mondo, il vero simbolo della città. Con i loro 452 metri svettano incontrastate tra i grattacieli e lo skyline cittadino offrendo uno spettacolo mozzafiato, soprattutto di notte, quando illuminate. Vi consigliamo la visita all’interno delle torri, con la possibilità di salire all’86esimo piano e di attraversare lo skybrige al piano 41. Prenotate con largo anticipo: gli slot sono numerosi ma come potrete immaginare vanno sold out molto velocemente. Potete acquistare i vostri biglietti qui.

Prezzo: 98RM (20,5€) per la vista panoramica all’86esimo piano e lo skybridge al 41esimo.
Orari: dalle 9:00 alle 21:00, tutti i giorni. Lunedì Chiuso, aperto il 2° e 4° lunedì del mese

Come arrivare: Fermata KLCC della metropolitana LRT, la trovate sotto il complesso commerciale Suria KLCC oppure la fermata Bukit Nanas della monorotaia, a circa 10 minuti a piedi dalle torri.

KLCC Park, un cuore verde al centro di Kuala Lumpur

Il KLCC Park è situato al centro della città ed è senza dubbio uno dei parchi più belli della città. All’ombra delle maestose torri gemelle e dei grattacieli più alti della città, il KLCC Park è meta preferiti di turisti e persone del posto, che qui si allenano e si rilassano. Il connubio tra modernità e natura è una delle cifre di Kuala Lumpur e il KLCC Park è una delle sue rappresentazioni meglio riuscite. Proprio in questo parco troverete numerosi viewpoint da cui ammirare le torri, evitando per un attimo la ressa per una foto ricordo che troverete dall’altra parte della strada. All’interno del parco troverete anche una moschea, una piscina per bambini e un bel lago artificiale dove spesso si svolgono eventi musicali. Non perdetevi tutti i giorni alle 20 lo spettacolo di luci colorate e fontane decorative che attira tanti visitatori e curiosi.

Menara Tower (KL Tower)

Inaugurata nel 1995 la Menara Tower è la torre panoramica della città, alta ben 421 metri. Si trova a circa 10-15 minuti a piedi dalle Petronas Towers. Oltre ad essere il viewpoint più alto della città, la torre è stata costruita su una piccola collina, proprio per questo arrivati ai suoi piedi è necessario prendere una navetta gratuita per raggiungere l’ingresso della torre. Al primo piano della torre si trovano diversi ristoranti e un piccolo centro commerciale con ingresso gratuito. Ci sono diverse tipologie di visite, in base all’esperienza che volete fare: per acquistare il vostro biglietto online cliccate qui.

Come arrivare: Scendete alla fermata Dang Wangi della linea LRT o Bukit Nanas della linea LMR e proseguire lungo jalan Sultan Ismail, sotto al cavalcavia. Arrivati al grande incrocio con Jalan Ramlee, svoltate a destra e proseguite fino a quando non vedrete un enorme cartelo con scritto “Welcome to KL Tower”. Una volta ai piedi della torre, aspettate la navetta gratuita che vi porterà fino all’ingresso.

Batu Caves

La batu caves sono un complesso di grotte poco distanti dal centro di Kuala Lumpur, considerate uno dei luoghi di culto induista più importanti al di fuori dell’India.
La più famosa è la Temple Cave, visitabile gratuitamente. La grotta è celebre per la sua scalinata colorata composta da 272 gradini e per la gigantesca statua color oro di Lord Murugan, la seconda statua induista più alta al mondo. L’interno è caratterizzato da molti piccoli templi incastonati nella roccia, un’atmosfera mistica, tantissime scimmie alla ricerca di cibo e una natura lussureggiante che circonda tutto il sito.

La nostra opinione su questa visita è la seguente: sicuramente la consigliamo, si tratta di un sito importante per la comunità induista e un’occasione per conoscere questo tipo di cultura e religione. Tuttavia non ci sentiamo di alzare in maniera spropositata le aspettative, ci sono state diverse cose che non abbiamo gradito: innanzitutto il sito si trova poco distante dalla strada, e questo rovina un pò la maestosità e la misticità del posto; inoltre scimmie e turisti contribuiscono in egual misura a rendere il sito abbastanza sporco e pieno di rifiuti. Se volete godervi un pò di più il posto e la sua atmosfera evitate le “ore di punta”, magari prediligendo la visita nel pomeriggio dalle 16 in poi. Raccomandiamo inoltre di non sprecare soldi con visite organizzate: le Batu Caves si possono raggiungere con i mezzi pubblici o ancora più velocemente con un Grab e pochi euro, il sito è gratuito e le informazioni si possono trovare tranquillamente su internet.

Prezzo: ingresso gratuito
Orari: Tutti i giorni dalle 06.00 alle 21.00

Merdeka Square e Sultan Abdul Samad Building

Kuala Lumpur non è solo modernità e grattacieli, ma anche storia e cultura. Da qui è partita la nostra visita nella parte della Città Vecchia. Iniziate da Merdeka Square, la piazza storica della città, luogo in cui fu innalzata la prima bandiera malese e proclamata l’indipendenza del paese.

Affacciato direttamente sulla piazza vi segnaliamo il Sultan Abdul Samad Building, l’Edificio del sultano Abdul Samad, un luogo storico che rappresenta un punto di riferimento della città. In passato segreteria della colonia britannica oggi è la sede degli uffici del Ministero delle Informazioni, delle Comunicazioni e della Cultura della Malaysia. Fu costruito nel 1897 e tutt’oggi è utilizzato per gli eventi celebrati in occasione della Giornata d’Indipendenza della Malaysia, festeggiata il 31 agosto. La bellezza dell’edificio è indiscutibile ma è l’intero contesto a colpire l’occhio del visitatore: palazzi vittoriano circondano la piazza e sullo sfondo la città nuova, con grattacieli che svettano imponenti e creano un contrasto tra antico e moderno che non vi stancherete facilmente di ammirare.

Masjid Jamek e la Colonial Walk

A pochi metri da Merdeka Square troverete la Masjid Jamek, la moschea più particolare di Kuala Lumpur dal punto di vista architettonico: è infatti l’unica costruita in stile Moghul, come i luoghi di culto islamici dell’India del Nord. L’ingresso è gratuito e possibile solo negli orari in cui non si svolgono le celebrazioni religiose, dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 16,00. La moschea si trova nel quartiere coloniale della capitale malese: da qui parte la Colonial Walk, una passeggiata che vi farà entrare nel cuore architettonico di Kuala Lumpur, dove passato e futuro si incontrano.

Raggiungere la moschea è semplice: potrete arrivarci a piedi da Merdeka Square oppure scendere all’omonima fermata della metro, Masjid Jamek, a pochi metri dall’ingresso della moschea.

China Town

Come in tutte le città malesi anche nella capitale non poteva mancare Chinatown, il cui cuore pulsante è racchiuso in Petaling Street (Jalan Petaling). Qui e nei dintorni la strada è chiusa al traffico auto e qui troverete uno dei mercatini turistici più famosi di Kuala Lumpur. Oltre a un sacco di persone, cose strane e souvenir di tutti i tipi, a Chinatown troverete tantissimi locali e ristoranti cinesi.

La stazione metro LRT più vicina è quella di Pasar Seni, mentre per con la Monorotaia la stazione nelle vicinanze è quella di Maharajalela. Noi siamo partiti da Merdeka Square e l’abbiamo raggiunta con una bella passeggiata lungo fiume, passando per il Central Market.

Thean Hou Temple

Un pò più defilato rispetto alle altre attrazioni, il Thean Hou Temple è una visita che noi consigliamo di fare durante un viaggio a Kuala Lumpur, almeno per due motivi. Innanzitutto, si trova in una posizione rialzata rispetto al resto della città, garantendo un panorama mozzafiato sul resto della città (la visita verso il tramonto è decisamente consigliata!). In secondo luogo stiamo parlando di uno dei templi cinesi più grandi dell’Asia: costruito nel 1894 è un susseguirsi di pagode, sale preghiera, lanterne rosse e offre inoltre uno spaccato della vita tradizionale e religiosa cinese in Malesia.

Noi l’abbiamo raggiunto utilizzando Grab anche se, a causa della posizione defilata, al ritorno abbiamo dovuto aspettare un pò prima che ci accettassero la chiamata. Nel caso nulla di grave, una buona occasione per allenare la dote della pazienza!

Prezzo: ingresso gratuito
Orari: Tutti i giorni dalle 08.00 alle 20.00

Bukit Bintang

Bukit Bintang è senza dubbio il quartiere più alla moda di Kuala Lumpur, adatto per fare shopping nei suoi moderni e lussuosi centri commerciali e poi dedicarsi a mangiare in una delle tante food-court e ristoranti che ospita.
I punti nevralgici del quartiere sono quattro: passeggiare in lungo e in largo per Jalan Bukit Bintang, la sua arteria principale, con grattacieli sfavillanti, negozi di lusso e ristoranti chic; visitare il Pavillon, il centro commerciale più sfarzoso di tutta la città; una cena nell’affollatissima Jalan Alor per avvicinarsi alla complessa cucina malese, un mix esplosivo tra la cucina indiana, cinese, thailandese e indonesiana; infine, se cercate vita notturna, Changkat Bukit Bintang è ciò che fa al caso vostro.

Bukit Nanas Forest Reserve e KL Forest Eco Park

Nonostante sia una grande metropoli asiatica ciò che non manca a Kuala Lumpur è il verde. Proprio per questo motivo non stupitevi se nel pieno centro di Kuala Lumpur si trova una foresta nazionale, la Bukit Nanas Forest Reserve. Si sviluppa intorno alla KL Tower ed è uno dei tanti polmoni verdi della città, ideale per una passeggiata nella natura e un po’ di tranquillità.
All’interno troverete anche il KL Forest Eco Park, un insieme di sentieri da percorrere, che comprendono anche passerelle e ponti sopraelevati in legno, ideale per chi viaggia con bambini. Un vera e propria giungla pluviale circondata dai grattacieli nel cuore della città.

Prezzo: ingresso gratuito
Orari: Tutti i giorni dalle 07.00 alle 18.00

Come arrivare raggiungibile a piedi dalla KL Tower (250 m, 3 min). Fermata tram di riferimento Bukit Nanas (linea MRL), stazione ferroviaria Raja Chulan

Un cocktail ad alta quota: gli skybar di Kuala Lumpur

Ultimo ma non per importanza, concedetevi un aperitivo o un cocktail ad alta quota, in uno dei tanti rooftop della città. Noi abbiamo optato per il Vertigo Bar, vicino a Bukit Bintang, con una vista pazzesca sulle Twin Towers.

Bene, questi sono i nostri consigli per organizzare al meglio il vostro viaggio a Kuala Lumpur. Nei prossimi articoli vi daremo tanti consigli di viaggio legati alla Malesia: in questo modo speriamo di esservi utili nell’organizzare al meglio le vostre idee e rendere questa vacanza perfetta per voi. Abbiamo viaggiato tanto e continueremo a farlo e il nostro scopo è diffondere informazioni reali e basate sulla nostra esperienza diretta, raccontando pro e contro dei paesi che abbiamo visitato e che ci hanno dato tanto, sia nel bene sia a volte nel male.

Se non l’avete ancora fatto, vi invitiamo a seguire le nostre avventure e i nostri video informativi sul canale YouTube Fai buon viaggio e raggiungerci sui nostri social, dove condividiamo la nostra quotidianità in giro per il mondo. In questo modo potrete vedere coi vostri occhi i posti che visitiamo e il nostro modo di viaggiare, e tutto ciò che a parole vogliamo raccontarvi anche qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *