KOH LANTA: guida completa

Koh Lanta è stata la seconda tappa del nostro viaggio nel sud della Thailandia: avevamo bisogno di calma e relax dopo i giorni a Phuket e confidavamo di poterli trovare..non ne siamo rimasti delusi! L’atmosfera dell’isola, decisamente diversa dalle altre mete thailandesi, prede del turismo di massa, ci ha decisamente convinto, regalandoci una settimana di tranquillità immersi nella natura.

Koh Lanta si trova a poca distanza dalle principali attrazioni che si affacciano sul mare delle Andamane, ovvero Krabi, Koh Phi Phi e Phuket, ma nonostante ciò ha mantenuto la sua atmosfera rilassata. E’ un’isola che ci ha colpito per la sua semplicità e bellezza, ideale per famiglie, coppie, viaggiatori zaino in spalla e subacquei: chiunque sia alla ricerca di un’isola thailandese che non abbia ceduto all’eccessivo sviluppo, ma che offra ancora molte opzioni in termini di alloggi e attività.

A differenza del resto della Thailandia, la maggior parte della popolazione di Koh Lanta è musulmana, discendente dai pescatori malesi che si stabilirono qui circa un secolo fa. Per questo motivo, dimenticate i noodles con carne di maiale e preparatevi al suono delle moschee cinque volte al giorno. Ma non preoccupatevi delle rigide regole religiose, perché l’isola è priva di fondamentalisti e la popolazione locale convive piuttosto bene con gli stranieri, le feste e i bar. Koh Lanta è speciale perché combina l’ospitalità musulmana e la gentilezza thailandese con l’atmosfera paradisiaca tipica del Sud-Est asiatico; ha anche una cultura vivace grazie all’accoglienza di molti immigrati, come i cinesi e persino gli zingari del mare.

I viaggiatori che amano vedere luoghi meno conosciuti, stare a contatto con la popolazione locale, godere del buon cibo, il tutto a prezzi competitivi in un’atmosfera rustica, non possono non inserire Koh Lanta nel loro itinerario!

Ecco tutto ciò che occorre sapere per scegliere Koh Lanta come meta del vostro prossimo viaggio!

Innanzitutto, Koh Lanta è un’isola – anzi, tre isole – e non ha un aeroporto. Le tre isole sono allineate verticalmente sulla mappa. Le prime due isole di Koh Lanta sono molto selvagge e hanno poche infrastrutture, per cui la meta ideale è l’ultima isola, Koh Lanta Yai.

Se viaggiate in autonomia vi consigliamo di utilizzare l’applicazione 12GoAsia per gestire i vostri spostamenti, un servizio efficiente e affidabile.

Le mete più vicine da cui raggiungerla sono Krabi e Phuket. Vediamo nel dettaglio quali sono le opzioni disponibili:

  • Da Krabi via terra: sono disponibili minivan in partenza dal terminal dei bus che in circa 3 ore vi porteranno a Koh Lanta. la strada prevede un traghetto e due ponti. Il traghetto può ospitare solo un numero limitato di veicoli, ma si occuperà di tutto la compagnia di trasporti che avete scelto, non preoccupatevi: rimarrete a bordo del minivan e in pochi minuti vi ritroverete sull’isola. Il costo è di circa 9 dollari.
  • Da Krabi via mare: i traghetti partono dal molo di Klong Jilad di Krabi ed impiegano circa 2 ore (15 minuti in più partendo da Ao Nang, molo di Nopparat Thara). Il costo è di circa 15 dollari.
  • Da Phuket via mare: partendo dal Rassada Pier, vicino a Phuket Town, si raggiungono in prima attuta le Phi Phi Islands con un tragitto di circa 2 ore, dopo una sosta di circa un’oretta si prosegue con un nuovo mezzo che in un’ora e un quarto circa approderà al Saladan Pier, il principale approdo di Koh Lanta, nella parte nord dell’isola. Il costo è di circa 19 dollari. Noi ci siamo spostati su Koh Lanta in questo modo e, pur non essendo amanti dei traghetti e delle barche in genere, ci siamo trovati bene e il servizio è stato corretto e puntuale.
  • Koh Lanta è collegata via mare, oltre che alle Phi Phi Islands, anche ad altre isole più a sud nel mare delle Andamane, ad esempio Koh Lipe.
  • Altri servizi di traghetti la collegano ad alcuni moli della vicina provincia di Trang, con arrivo anche al secondo molo dell’isola, nella zona sud-est.

Consigliamo caldamente di avere un proprio mezzo per essere autonomi negli spostamenti e poter esplorare l’isola in libertà: troverete molte attività di noleggio scooter e con pochi euro al giorno potrete muovervi senza vincoli ed esplorare anche zone meno conosciute dell’isola. Molte strutture ricettive affiancano ai loro servizi il noleggio degli scooter. Le tariffe mediamente vanno dai 7/8 euro al giorno per modelli come Vario e Honda Click, fino a 10/12 euro al giorno per modelli leggermente più potenti, come NMAX e PCX. Controllate sempre le condizioni del vostro mezzo al momento del noleggio ed evitate di lasciare il vostro passaporto come deposito (non si sa mai!): in alternativa vi verrà richiesto un deposito in contanti che varia dai 3000 ai 5000 baht, circa 130 euro massimo, che vi sarà restituito a fine noleggio.

Una strada asfaltata corre da nord a sud dell’isola, parallelamente alla costa ovest, fino all’ingresso del Parco Nazionale di Mu Koh Lanta e al faro sulla punta meridionale. Le condizioni delle strade non sono sempre ottimali, per cui prestate attenzione e utilizzate lo scooter sono se siete in grado di guidarlo al meglio..preservate la vostra incolumità e quella degli altri.

A Koh Lanta non potrete contare sulle app Bolt e Grab, normalmente presenti in Thailandia; in alternativa troverete pittoreschi tuc tuc, utili per percorrere brevi tragitti.

La maggior parte delle strutture è dislocata lungo la costa ovest, da nord, più vivace, fino a sud, incontaminato e selvaggio. Anche la zona centrale dell’isola non è per nulla male, a pochi minuti dal mare ma nel pieno della giungla thailandese. A Koh Lanta troverete strutture ricettive adatte a tutte le fasce di prezzo e a tutte le necessità, dagli ostelli ai resort a cinque stelle. Noi per la scelta della struttura ci siamo affidati a Booking, dove si ha la possibilità di vedere foto, leggere recensioni da parte degli ospiti, selezionare una zona preferita, utilizzare filtri in base alle proprie necessità.

Noi abbiamo soggiornato al Tum Mai Kaew Resort, e lo consigliamo vivamente! Abbiamo pagato 100 euro in due per una settimana e ci siamo trovati molto bene: una struttura semplice, con piscina, noleggio motorini, a pochi minuti in scooter dal mare, immersi nel verde e nella pace.

In generale considerate di poter trovare delle ottime strutture, in buona posizione e con tutti i comfort con una spesa media di 20/25 euro a notte a coppia.

La cosa migliore che si può fare a Koh Lanta è rilassarsi e rallentare! Non c’è sempre bisogno di fare migliaia di cose per apprezzare un posto, soprattutto se già da solo ti regala tranquillità e serenità.

Ma non ci tiriamo indietro, e per i più avventurosi ecco qualche consiglio su cosa fare e vedere a Koh Lanta:

  • Il Parco Nazionale: è situato all’estremità sud dell’isola ed è caratterizzato da due spiagge Hin Ngam e Tanod, circondate da una natura selvaggia e rigogliosa. Il Parco Nazionale di Mu Ko Lanta include un’altra quindicina di isole più piccole, ricoperte da fitta foresta pluviale e mangrovie, con una ricca fauna marina nel mare circostante. La strada per arrivarci e percorrerlo non è delle migliori, stretta e piena di curve, per cui prestate attenzione.
  • Koh Lanta Old Town: è qui che tutto ha avuto inizio. È la parte più antica dell’isola, anche se oggi è un po’ in disparte. Tuttavia, vale la pena di visitarla per incontrare i residenti e mangiare in uno dei ristoranti che offrono cucina locale.
  • Le spiagge: a Koh Lanta troverete davvero tante spiagge dorate, bagnate da un mare caldo e cristallino. Le spiagge principali sono tutte sul litorale ovest di Lanta. Le più belle e famose sono: Nui Bay, Khlong Dao, Khlong Nin, Phra Ae o Long Beach.
  • Koh Lanta è una delle destinazioni thailandesi più popolari per le immersioni, che si effettuano su alcune isole vicine (le più famose sono Koh Haa e Koh Rok). Nei famosi siti di Hin Daeng e di Hin Muang, troverete squali balena, squali leopardo, mante, murene ed altre specie di pesci ed animali marini come le tartarughe.
  • Altre piccole isole al largo di Koh Lanta sono mete di piccoli tour giornalieri: il più popolare è conosciuto come il 4-Island Tour.

La strada principale che va da nord a sud è lastricata di locali e ristoranti: ce n’è davvero per tutti i gusti e per tutti i budget, per cui non sarà difficile trovare ciò che fa al caso vostro. La cucina thailandese ha molto da offrire, è senza dubbio una delle nostre preferite.

Vogliamo consigliarvi tre soluzioni molto diverse tra loro, per cercare di assecondare le voglie e i gusti di tutti:

  • Para hut: un ristorante/hotel a pochi passi dalla struttura in cui abbiamo soggiornato. Non siamo sulla strada principale ma ci spostiamo verso l’interno dell’isola. Ottima cucina locale, prezzo irrisorio, host gentilissimo e un’atmosfera distesa e rilassata in mezzo al verde della giungla thailandese.
  • Se vi manca la pizza o la cucina italiana potete trovarle nel ristorante Spaghetti by Mangia: buona qualità e host italiano, quasi sempre garanzia di un buon prodotto. Il ristorante si trova sulla strada principale a nord dell’isola, in una delle zone più vivaci e ricche di locali.
  • A circa un chilometro dalla pizzeria appena citata potete trovare KinBurger: carne ottima, panini eccellenti e, manco a dirlo, ottimo prezzo!

Bene, questi sono tutti i consigli che vi servono per organizzare il vostro soggiorno a Koh Lanta, un’isola non molto considerata che nasconde un grande fascino, tanta bellezza e molta pace per chi la visita. Negli altri articoli dedicati alla Thailandia parleremo delle spese principali da tenere in considerazione, qualche indicazione su come comportarsi in Thailandia e tutti i consigli di viaggio di tutti i posti che abbiamo visitato (per il momento!). In questo modo speriamo di esservi utili nell’organizzare al meglio le vostre idee e rendere questa vacanza perfetta per voi. Abbiamo viaggiato tanto e continueremo a farlo e il nostro scopo è diffondere informazioni reali e basate sulla nostra esperienza diretta, raccontando pro e contro dei paesi che abbiamo visitato e che ci hanno dato tanto, sia nel bene sia a volte nel male.

Se non l’avete ancora fatto, vi invitiamo a seguire le nostre avventure e i nostri video informativi sul canale YouTube Fai buon viaggio e raggiungerci sui nostri social, dove condividiamo la nostra quotidianità in giro per il mondo. In questo modo potrete vedere coi vostri occhi i posti che visitiamo e il nostro modo di viaggiare, e tutto ciò che a parole vogliamo raccontarvi anche qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *