I dintorni di NINH BINH: consigli di viaggio

Continua la nostra risalita verso nord e arriviamo finalmente nella bellissima provincia di Ninh Binh, soprannominata la “Halong Bay terrestre”. Quest’area si estende lungo la parte meridionale del Delta del Fiume Rosso, a circa 80 km a sud di Hanoi ed è caratterizzata da risaie, panorami mozzafiato, fiumi e grotte calcaree. La prima precisazione da fare è questa: quando si parla di Ninh Binh più che riferirsi alla città omonima, capoluogo della regione, si intende la zona circostante, e in particolare le bellissime aree di Trang An e Tam Coc: entrambe riservano luoghi fantastici e una natura mozzafiato ed entrambe sono state dichiarate Patrimonio dell’Unesco.

Abbiamo amato questa tappa del nostro viaggio perchè gli abbiamo dedicato diversi giorni (circa cinque su quarantacinque totali di viaggio) e qui abbiamo goduto di una pace che difficilmente abbiamo trovato in altre parti del Vietnam, pur essendo in una zona prettamente turistica. Sappiamo che è difficile avere tutti questi giorni a disposizione ma non fate l’errore di visitare la provincia di Ninh Binh in giornata, partendo da Hanoi. Troverete nella capitale moltissimi tour organizzati ma non avrete la possibilità né il tempo per godervi la bellezza di questo posto, né la libertà di girarlo in autonomia senza una meta precisa, cosa che secondo noi fa la differenza in posti come questo.

Quindi ecco tutti i nostri consigli per includere la regione di Ninh Binh nel vostro prossimo itinerario in Vietnam!

IL CLIMA A NINH BINH

A Ninh Binh c’è un clima subtropicale, con inverni perlopiù miti ed estati calde, umide e piovose, con temperature medie vicine ai 30° C. I periodi di piogge abbondanti vanno da agosto a settembre. In inverno le precipitazioni diminuiscono e le temperature si aggirano tra i 16 e i 18°. La regione di Ninh Binh non è particolarmente soleggiata e non è raro imbattersi in leggere pioggerelle e foschie mattutine dettate dall’umidità e dalla morfologia del territorio.

Consigliamo, per chi ha l’opportunità, di visitarla in primavera e in autunno, in particolare da metà marzo a metà aprile e da fine ottobre a fine novembre. 

Non sarà difficile arrivare a Ninh Binh poiché dista solo 80 km dalla capitale Hanoi. In circa due ore e mezza di pullman raggiungerete la vostra destinazione grazie alle numerose compagnie che operano su questa tratta, tramite pullman o minivan. Spesso sono le stesse strutture ricettive che aiutano ad organizzare lo spostamento; in alternativa potete contare sul sito 12GoAsia o sulle tante agenzie di viaggio turistiche presenti in città. Stessa cosa vale se arrivate da sud e da ben più lontano, ad esempio da città come Hue o Da Nang, nel Vietnam centrale. Potrete utilizzare i famosi sleeping bus vietnamiti, ne abbiamo già parlato qui. Noi l’abbiamo raggiunta da Hue impiegandoci circa 10 ore: inutile dire che abbiamo viaggiato molto bene e con un imbattibile rapporto qualità prezzo.

Per darvi un’idea dei costi considerate circa 8 euro di biglietto se partite da Hanoi e 17 euro circa se la partenza è da Hue.

Consiglio importantissimo: in base a dove deciderete di alloggiare tenete a mente la vostra destinazione finale, che potrà essere Ninh Binh City o Tam Coc. Tra le due località non ci sono molti chilometri ma se scendete alla fermata sbagliata vi toccherà prendere un taxi.

A nostro parere una delle cose più belle da fare in questa zona, che ovviamente vi consigliamo, è vagare senza una meta precisa, ammirando e godendovi il paesaggio intorno a voi che vi lascerà letteralmente senza fiato. Ci sono anche delle attrazioni turistiche a breve distanza l’una dall’altra (di cui parleremo più avanti), ma secondo noi questo rimane il modo migliore per vivervi questo posto. Un viaggio itinerante in Vietnam è già fatto di tanta organizzazione e spesso tempistiche ridotte, avrete altri luoghi in cui visitare pagode e monumenti: qui vi consigliamo di smettere per un attimo di pianificare e rilassarvi semplicemente guardandovi attorno e rallentando.

Il modo più semplice per spostarsi è noleggiare un motorino: la zona non è caotica per cui potete guidare sempre facendo attenzione ma in tranquillità. Le strutture ricettive generalmente hanno il servizio di noleggio scooter con una tariffa media di circa 6/7 euro al giorno, davvero conveniente! Con pochi euro al giorno potrete muovervi senza vincoli ed esplorare anche zone meno conosciute.

Un’altra opzione, se siete amanti del genere, è il noleggio della bicicletta. Visto il clima umido, la bici rappresenta una scelta un pò più difficile e faticosa, considerando anche il fatto che alcune località distano più di 10 km l’una dall’altra.. a voi la scelta!

In alternativa potrete contare sul servizio taxi utilizzando l’app Grab, di cui abbiamo già parlato nei precedenti articoli. Un vero must have quando si visita il sud-est asiatico.

Una cosa importante da stabilire è dove alloggiare durante la vostra tappa nella provincia di Ninh Binh. Ci sono diverse alternative tra cui scegliere: soggiornare a Ninh Binh City, certamente più economica ma un pò più distante dalle attrazioni principali; alloggiare nei pressi del centro di Tam Coc, dove ci sono tanti ristoranti e negozi; infine optare per qualche resort un pò più isolato nell’area di Trang An. Noi personalmente abbiamo optato per la seconda, trovando una bella soluzione, immersa nel verde, a pochi passi da ristoranti e servizi e con un fantastico rapporto qualità prezzo.

Ci siamo affidati a Booking.com, dove abbiamo la possibilità di vedere foto, leggere recensioni da parte degli ospiti, selezionare una zona preferita, utilizzare i filtri in base alle nostre necessità, e abbiamo scelto il Dong Ne Tam Coc Hotel & Resort, un piccolo resort con piscina e colazione inclusa a pochi chilometri dalle attrazioni principali. Per quattro notti abbiamo speso 26 euro in due..un vero affare!

Come anticipato all’inizio dell’articolo, il bello di Ninh Binh e dintorni sta proprio nella sua natura spettacolare e nell’atmosfera rilassata, immersi nel verde e nella pace. Passare qui qualche giorno vi permetterà di non girare come trottole da un’attrazione all’altra, ma anche di distendervi e rallentare. Non indicheremo tantissime attrazioni da visitare (anzi, a nostro parere ne abbiamo messe già troppe!), proprio perchè ciò che vi farà innamorare di questa regione non è racchiuso solo lì, fidatevi.

Hang Mua

Hang Mua, meglio conosciuta come Mua Cave, è l’unica attrazione turistica che, se nelle condizioni di affrontarla, vi raccomandiamo di fare. La bellezza e la spettacolarità del sito non sta tanto nella grotta in sé, ma nello splendido panorama che potrete ammirare alla fine di una salita estenuante di ben 500 gradini. Come vi abbiamo anticipato il posto è bellissimo ma, ahinoi, non è per tutti: i gradini sono in pietra, molto spesso irregolari tra loro, il clima, spesso caldo e umido, non aiuta, e infine il dislivello è notevole quindi potreste risentirne. E’ bene essere preparati prima di affrontarla e comunque non avere fretta, bensì prendersi i propri tempi senza affaticarsi troppo. Lungo la salita troverete un paio di punti ristoro in cui rifiatare e acquistare bevande e snack.

Tuttavia, appena iniziata la salita potrete godere su una splendida vista sulla vallata, che diventa via via sempre più spettacolare. A posteriori ammetto che è valsa la fatica fatta.

Se deciderete di inserire la Mua Cave nel vostro itinerario vi consigliamo di raggiungerla nel tardo pomeriggio, per vivervi l’esperienza ad alta quota mentre il sole tramonta: uno degli spettacoli più belli mai visti!

Il biglietto d’ingresso costa 100.000 VDN a testa (circa 3,7€) a cui dovrai aggiungere 20.000 VDN per il parcheggio.

Orari: tutti i giorni dalle 6:00 alle 19:00

Ingresso: 100.000 VND (circa 3,70 euro)

Lago di loto di Hang Mua

All’interno del sito di Huang Mua, per cui visibile anche dalla scalinata, trovate un enorme lago di fiori di loto. Inutile dirvi che la vista dalle passerelle costruite sul lago lascia letteralmente senza fiato: da un lato la montagna con la sua imponente scalinata, dall’altra le risaie e i profili delle colline che caratterizzano l’intera regione. Tutto questo con la luce del tramonto vi regalerà un ricordo indelebile.

Pagoda Bich Dong

Situata a circa 3 km dal centro di Tam Coc, la Pagoda Bich Dong è immersa in un contesto naturalistico davvero unico. Circondata da grotte calcaree maestose e verdi risaie, il sito è famoso per il suo accesso attraverso un piccolo ponte costruito su uno stagno di fiori di loto, per poi inerpicarsi lungo la roccia con tre pagode realizzate all’interno di grotte scavate nella montagna. 

Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00; ingresso gratuito

Gita in barca: Tam Coc o Trang An?

Una delle cosiddette “attrazioni imperdibili” a Ninh Binh è il famoso giro in barca con i pittoreschi barcaioli che remano con i piedi. Le imbarcazioni su cui viene effettuata l’esperienza sono molto piccole e sono previste visite all’interno di grotte e pagode raggiungibili solo via acqua. Ci sono diversi tour tra cui scegliere e, soprattutto, due siti in cui fare questa visita. Partiamo dalle basi.

Le due aree in cui effettuare la visita in barca sono Tam Coc, l’area paesaggistica più vicina all’omonima cittadina di cui abbiamo parlato in precedenza, e Trang An, a circa 10 km di distanza. Tam Coc è leggermente più raccolta mentre l’area di Trang An è più estesa; all’interno dei diversi tour sono contemplate visite a diverse pagode e grotte. Il panorama intorno a voi tuttavia sarà molto simile, in quanto tipico dell’intera regione.

Quindi.. quale scegliere?

Innanzitutto vi consigliamo di scegliere uno solo dei due tour, considerando che ognuno dura all’incirca 2-3 ore. Ora vogliamo darvi qualche elemento in più per decidere, in base alle vostre necessità e tempistiche a disposizione:

  • Il giro a Tam Coc è più semplice da raggiungere, poiché il punto di imbarco è proprio al centro della cittadina in cui probabilmente alloggerete; per raggiungere Trang An da Tam Coc considerate circa 15 minuti di scooter.
  • I tour disponibili a Trang An sono tre: durano fino a tre ore e mezza (fin troppo!) e includono una breve visita a tre templi e diverse grotte (da tre a nove in base al tour che si sceglie). Il costo di tutti e tre è di 250.000 VND, circa 9,50 euro. Anche durante il tour di Tam Coc visiterete tre grotte e un tempio, impiegandoci circa due ore. Il costo è di 120.000 VND, circa 4,40 euro a testa, più 150.000 VND per la barca, che ospita solitamente tre passeggeri.
  • Entrambi i siti vi consigliamo di visitarli al mattino presto, prima che siano invasi dall’orda di turisti in visita in giornata da Hanoi.

Questi sono gli elementi principali che vi serviranno per decidere per quale tour optare anche se, secondo noi, la domanda è ancora un’altra…è davvero necessario un tour in barca?

Come spesso accade saremo controcorrente ma per noi la risposta è no. Abbiamo visto i simpatici barcaioli remare coi piedi e abbiamo goduto della bellezza naturalistica di questa regione stando comodamente sulla terraferma, coi nostri tempi, senza morire di caldo 2/3 ore su una minuscola barchetta e potendo muoverci in totale libertà. Come sempre la scelta sta a voi, ma ricordatevi che nulla è mai obbligatorio. Costruite il vostro viaggio in base a ciò che vi piace o che vi ispira, non in base a ciò che fanno gli altri. Dopo più di due anni di viaggio questo ci sembra il consiglio più saggio da darvi.

Bene, questi sono tutti i consigli che vi servono per organizzare il vostro soggiorno nella splendida provincia di Ninh Binh. Speriamo sinceramente di avervi convinto a destinare qualche giorno del vostro viaggio in questa zona e non visitarla di sfuggita come molti fanno, non ve ne pentirete!

Negli altri articoli dedicati al Vietnam trovate tanti consigli di viaggio riguardanti tutti i posti che abbiamo visitato. In questo modo speriamo di esservi utili nell’organizzare al meglio le vostre idee e rendere questo viaggio perfetto per voi. Abbiamo viaggiato tanto e continueremo a farlo e il nostro scopo è diffondere informazioni reali e basate sulla nostra esperienza diretta, raccontando pro e contro dei paesi che abbiamo visitato e che ci hanno dato tanto, sia nel bene sia a volte nel male.

Se non l’avete ancora fatto, vi invitiamo a seguire le nostre avventure e i nostri video informativi sul canale YouTube Fai buon viaggio e raggiungerci sui nostri social, dove condividiamo la nostra quotidianità in giro per il mondo. In questo modo potrete vedere coi vostri occhi i posti che visitiamo e il nostro modo di viaggiare, e tutto ciò che a parole vogliamo raccontarvi anche qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *