HUE: consigli di viaggio

Gli amanti di storia e cultura non possono esimersi dall’inserire Hue nel loro itinerario in Vietnam. A circa due ore da Da Nang, nel Vietnam centrale, Hue è una città ricca di storia e costellata di notevoli siti antichi, in cui spiccano la regale Cittadella e i Mausolei Imperiali. Una visita che vi permetterà di conoscere un nuovo aspetto della storia del Vietnam, del suo passato imperiale e della successiva colonizzazione. Una storia che racconta di re e imperatori, ognuno con le proprie peculiarità e priorità, ognuno con la sua corte, intrighi di palazzo e aneddoti interessanti. Un viaggio affascinante e arricchente. In poche parole: irrinunciabile!

Ecco tutti i nostri consigli per includere questa città nel vostro prossimo itinerario in Vietnam!

IL CLIMA A HUE

Hue è una città che ha tanto da raccontare e ci è piaciuta molto: qui è possibile conoscere molto della storia del paese e del suo passato imperiale. Sono stati anche tra i giorni più difficili del nostro viaggio per via del calore e dell’umidità a tratti insopportabili. Siamo arrivati in Vietnam dopo diversi mesi vissuti in Asia, in paesi come Thailandia e Malesia, ma i giorni trascorsi a Hue li ricordiamo come i più faticosi e difficili da gestire per via del caldo e dell’afa. Questa è una variabile da non sottovalutare e da tenere in seria considerazione nella pianificazione del vostro viaggio.

In generale i mesi primaverili di Hue, da febbraio a fine aprile, sono i migliori per visitare la città, mentre a giugno e luglio si registrano le giornate più calde e umide. Le piogge arrivano nel mese di agosto e possono protrarsi fino a gennaio.

Noi abbiamo visitato la città a inizio aprile, teoricamente nel periodo migliore, ma abbiamo patito molto le temperature. Ci ripetiamo, vale comunque la pena visitare questa bellissima città ma è un monito da tenere in considerazione.

COME ARRIVARE A HUE

Hue è ben collegata ad Hanoi e Ho Chi Minh City dall’aeroporto Phu Bai, a 30 minuti di auto dalla città. Altre modalità per raggiungere la città comprendono la linea ferroviaria Reunification Express oppure collegamenti privati dalla vicina Da Nang (il viaggio dura circa 2 ore).

Infine è possibile raggiungere Hue via terra utilizzando i famosi sleeping bus vietnamiti. Ne abbiamo già parlato qui. Trovate buoni collegamenti con quasi tutte le città più importanti del paese: raccomandiamo questo servizio perchè economico ed efficiente..e soprattutto in pieno stile vietnamita!

La nostra visita a Hue è stata preceduta dai giorni trascorsi a Da Nang e seguita dall’incantevole Ninh Binh, raggiunta in sleeping bus in circa 10 ore.

COME MUOVERSI A HUE

Nel primo articolo dedicato al Vietnam abbiamo parlato di quanto il traffico e la quantità di motorini rappresentino un vero e proprio shock culturale, molto più che in altri paesi del sud-est asiatico. Sconsigliamo il noleggio dello scooter in grandi città come Hanoi e Ho Chi Minh dove guidare e destreggiarsi in quella giungla urbana potrebbe risultare davvero complicato anche ai guidatori più esperti. Non è il caso di Hue. Attenzione: parliamo sempre di situazioni non abituali per noi ma, se ve la sentite e se siete in grado, potete valutare il noleggio di uno scooter per muovervi a Hue. Avere un motorino vi permette di essere autonomi negli spostamenti ed esplorare la città e i suoi dintorni in libertà.

Troverete diverse attività di noleggio scooter e spesso le strutture ricettive stesse offrono questo servizio. Le tariffe mediamente vanno dai 5/6 euro al giorno, davvero conveniente! Con pochi euro al giorno potrete muovervi senza vincoli ed esplorare anche zone meno conosciute (i dintorni di Hue sono davvero incantevoli).

In alternativa potrete contare sull’app Grab, di cui abbiamo già parlato nei precedenti articoli. Un vero must have quando si visita il sud-est asiatico.

Hue è una delle località più famose e visitate del Vietnam, per via dei suoi splendidi siti storici e della sua storia imperiale, per questo motivo troverete diverse strutture ricettive adatte a tutte le fasce di prezzo e a tutte le necessità, dagli ostelli agli hotel veri e propri. Noi per la scelta della struttura ci siamo affidati a Booking.com, dove si ha la possibilità di vedere foto, leggere recensioni da parte degli ospiti, selezionare una zona preferita, utilizzare filtri in base alle proprie necessità.

Troverete un’ ampia scelta e soprattutto un rapporto qualità-prezzo imbattibile, potendo trovare ottime sistemazioni, dotate di tutti i comfort, con una spesa di circa 20 euro a notte.

Se decidete di trascorrere qualche giorno a Hue non ne rimarrete delusi: ci sono diverse cose da vedere ma come sempre non vogliamo riempire il paragrafo di visite su visite trasformandovi in una specie di trottole umane! Non occorre vedere tutto per lasciare Hue sapendo un pò di più della storia del Vietnam, non abbiate fretta di passare da un posto all’altro, piuttosto organizzate una visita in meno ma quelle che fate godetevele e concedevi il giusto tempo per apprezzarle. Anche a Hue sono presenti diversi templi e pagode ma, immaginando che il vostro viaggio sia itinerante e comprenda diverse città, il nostro consiglio è quello di focalizzarsi sui siti caratteristici della città, presenti solo qui: stiamo parlando dei Mausolei Imperiali e della Cittadella.

I Mausolei Imperiali

Dalle torri coperte di muschio nascoste nelle colline ai guerrieri di pietra sbiaditi che proteggono con orgoglio i morti, le tombe di Hue evocano la sensazione di un mondo dimenticato, quasi mitologico. I re della dinastia Nguyen progettarono le proprie tombe, riflettendo i loro diversi temperamenti, filosofie e priorità.
Scavando più a fondo, si scopre che le tombe non incarnano solo le vite e le anime degli Imperatori Nguyen. Raccontano anche la storia di uno dei periodi storici più avvincenti del Vietnam, tra cui l’unificazione nazionale, la conquista militare e l’impatto culturale del colonialismo francese.

Se avete poco tempo a disposizione, scegliete le tombe che vi interessano e prendetevi il tempo necessario per assorbire il loro fascino particolare. Di solito mezza giornata è sufficiente per vedere due tombe, a seconda delle dimensioni e della posizione. Ogni mausoleo ha un biglietto di ingresso, il cui costo varia tra i 50.000 VND (circa 1,80 euro) e 150.000 VND (5,50 euro).

Vi indichiamo di seguito i sette mausolei visitabili durante un soggiorno a Hue, in modo che possiate decidere quelli che volete includere nel vostro itinerario. Noi abbiamo deciso di visitarne due, il mausoleo di Tu Duc e quello di Khai Dinh: inutile dirvi che ve li raccomandiamo fortemente, molto diversi tra loro e altrettanto affascinanti.

Tomba di Gia Long

Situata a 16 km dalla città, questa tomba è la più antica tra i mausolei di Hue, remota, raramente visitata. Parte del divertimento sta nel raggiungere la tomba, mentre si passa accanto ad alcuni dei tesori rurali più interessanti di Hue, tra cui antichi cimiteri e monasteri buddisti. Gia Long fu il primo re Nguyen e una delle figure storiche più significative del Vietnam. Rafforzò i valori confuciani, spostò la capitale da Hanoi a Hue, iniziò la costruzione della Cittadella di Hue e coniò persino il nome del Paese: “Việt Nam”. Il sito è tra i più grandi della città, per cui la visita occuperà almeno mezza giornata.

Tomba di Minh Mang

La più maestosa di tutte le tombe di Hue, decorata con stagni che sbocciano con fiori di loto colorati nei mesi primaverili e graziose colline ricoperte di pini. Completata nel 1843, la grande e ordinata tomba di Minh Mang riflette il vigore militare e il successo delle conquiste, ma anche il conservatorismo culturale. L’impero di Minh Mang si estendeva attraverso l’attuale Vietnam, la Cambogia e il Laos. Le sue politiche isolazioniste vietavano i missionari stranieri e sostenevano l’ideologia confuciana.

Tomba di Thieu Tri

Tra le tombe più accessibili di Hue, Thieu Tri è probabilmente la meno visitata. E’ l’unica tomba dinastica che non è racchiusa da un muro e il sito è nettamente diviso tra il tempio (per il culto) e la cripta (il luogo di riposo).

Tomba di Tu Duc

L’Imperatore Tu Duc aveva una forte affinità con l’arte e la poesia, una passione che incanalò per realizzare la sua romantica e illustre tomba. Tu Duc voleva che la sua ultima dimora si fondesse armoniosamente con la natura. È la più verde e organica di tutte le tombe. Tu Duc amministrava un Vietnam drammaticamente indebolito, mentre i francesi rafforzavano la loro presa coloniale. Piuttosto che impegnarsi in una battaglia persa, Tu Duc si ritirò per costruire e godersi la propria tomba. Il complesso fu completato prima della sua morte e Tu Duc visitava regolarmente la sua tomba per scrivere poesie e pescare nel lago. Si dice che Tu Duc non sia stato deposto qui, ma in un altro luogo sconosciuto per nascondere i suoi tesori dai ladri di tombe.

Abbiamo trovato questo mausoleo semplicemente incantevole, decadente, romantico, una fusione tra architettura e natura armoniosa ed elegante. Il sito è molto grande e tra i più visitati proprio perchè considerata la tomba più pittoresca: vi consigliamo di visitarla al mattino presto o nel tardo pomeriggio, un paio d’ore prima della chiusura, per evitare la marea di turisti.

Tomba di Duc Duc

La tomba dell’imperatore Duc Duc si trova entro i confini della città ed è una buona opzione se non ci si vuole avventurare troppo lontano. Il dominio di Duc Duc durò appena tre giorni prima di essere deposto e condannato a morte in circostanze sospette. La sua piccola e umile tomba riflette il suo breve regno e il sito divenne in seguito il luogo di riposo dei suoi familiari più stretti.

Tomba di Dong Khanh

La tomba di questo imperatore occupa una tranquilla collina con una splendida vista sulla campagna. Dong Khanh morì prima di iniziare i lavori di costruzione, un’impresa laboriosa che durò più di tre decenni e che fu supervisionata da suo figlio. Questo è il primo esempio di mescolanza di stili nelle tombe di Hue. Il paesaggio asiatico è caratterizzato da una marcata influenza gotica europea. Dong Khanh governò un Vietnam sotto il controllo assoluto dei francesi e il suo regno durò solo tre anni prima di morire poco più che ventenne.

Tomba di Khai Dinh 

Khai Dinh fu il re più eccentrico e insolito della dinastia Nguyen che, secondo quanto riferito, abbracciò il colonialismo francese. Come suo padre, Khai Dinh prediligeva i lussi importati e spese enormi somme di denaro per la sua tomba. Questa tomba non ha nulla da invidiare a nessun’altra nella zona: si notano influenze architettoniche cinesi, vietnamite, francesi e persino cambogiane. Ciò che forse colpisce di più è il contrasto tra l’esterno e l’interno: Khai Dinh scelse il cemento bianco per la facciata (ora annerita dalle intemperie) e mosaici e murales intricati e opulenti per gli interni.

Questa tomba è decisamente diversa da tutte le altre e alquanto controversa. Consigliamo la visita proprio perchè rappresenta un unicum sia dal punto di vista architettonico che artistico, storico e culturale.

La Cittadella Imperiale

La Cittadella storica di Hue è una delle destinazioni più popolari per i tour storici e culturali in Vietnam, patrimonio culturale dell’umanità dell’UNESCO. Partite presto la prima mattina per esplorare la Cittadella di Hue, per due motivi: l’ampio numero di visitatori quotidiano e il caldo torrido!

Si tratta di una fortezza fortificata, capitale della dinastia Nguyen, l’ultima dinastia feudale del Vietnam, dal 1802 al 1945. Si trova sulla riva settentrionale del fiume dei Profumi e copre un’area totale di 520 ettari. La cittadella è divisa in due sezioni principali: la Città Imperiale e la Città Proibita. La prima fungeva da scudo per gli importanti palazzi al suo interno, mentre la seconda fungeva sia da luogo di lavoro che da residenza dell’imperatore e delle sue famiglie reali. Questo capolavoro architettonico è caratterizzato dall”intreccio armonioso di opere architettoniche tipicamente orientali, tra cui grandi palazzi, tombe e musei.

Molte strutture architettoniche reali all’interno della cittadella storica sono state gravemente danneggiate dai bombardamenti avvenuti durante le guerre del XX secolo. Oggi rimane meno della metà dello splendido complesso originale, tuttavia la visita di questo sito riuscirà a riportarvi indietro nel tempo, potendo ammirare gli antichi sfarzi e splendori di questa potente dinastia imperiale.

Il biglietto di ingresso costa 200.000 VND, poco più di 7 euro. Ne vale la pena? Assolutamente sì!

Indirizzo: 23/8 Street, Thuan Hoa Ward, Hue, Vietnam

Orari: tutti i giorni dalle 8:00 alle 17:30 (orario estivo) – dalle 7:30 alle 17:00 (inverno)

Bene, questi sono tutti i consigli che vi servono per organizzare il vostro soggiorno a Hue. Negli altri articoli dedicati al Vietnam trovate tanti consigli di viaggio riguardanti tutti i posti che abbiamo visitato. In questo modo speriamo di esservi utili nell’organizzare al meglio le vostre idee e rendere questo viaggio perfetto per voi. Abbiamo viaggiato tanto e continueremo a farlo e il nostro scopo è diffondere informazioni reali e basate sulla nostra esperienza diretta, raccontando pro e contro dei paesi che abbiamo visitato e che ci hanno dato tanto, sia nel bene sia a volte nel male.

Se non l’avete ancora fatto, vi invitiamo a seguire le nostre avventure e i nostri video informativi sul canale YouTube Fai buon viaggio e raggiungerci sui nostri social, dove condividiamo la nostra quotidianità in giro per il mondo. In questo modo potrete vedere coi vostri occhi i posti che visitiamo e il nostro modo di viaggiare, e tutto ciò che a parole vogliamo raccontarvi anche qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *