GEORGE TOWN: guida completa

Il nostro viaggio in Malesia è cominciato qui, a George Town, “la perla della Malesia”, la città più importante dell’isola di Penang. Il suo centro storico, Patrimonio Unesco, è la cifra della Malesia e della sua multiculturalità. Qui chiese, templi, moschee, edifici coloniali, grattacieli e complessi commerciali si avvicendano e si fondono creando un contesto unico nel suo genere. Modernità, cultura e spiritualità rendono questa città un mix interessante ed esplosivo, rendendola una delle città più visitate della Malesia.

Se siete pronti a scoprire questa meta, qui troverete tante informazioni utili basate sulla nostra esperienza in città: come arrivare e muoversi a Georgetown, dove dormire, cosa vedere.

COME ARRIVARE A GEORGE TOWN

Se viaggiate in Malesia via terra e in autonomia consigliamo di utilizzare il sito RedBus, ideale per organizzare i vostri spostamenti utilizzando i pullman. Dato un punto di partenza, una destinazione e una data, la piattaforma fornisce tutte le alternative di viaggio disponibili. Tariffe economiche e servizio efficace. L’isola è collegata alla terraferma da un ponte lungo circa 10 km: i pullman fanno capolinea generalmente alla stazione di Sungei Nibong, distante circa 20 minuti di macchina dal centro città. In alternativa potete considerare la sempre utilissima applicazione 12GoAsia, anche se rispetto a RedBus abbiamo riscontrato delle tariffe più care.

Sull’isola di Penang, inoltre, a 18 km da George Town, trovate l’ Aeroporto Internazionale. Ogni giorno transitano da qui numerosi voli provenienti da diverse parti della Malesia e dell’ Asia. Se preferite spostarvi con l’aereo non incontrerete grosse difficoltà né prezzi eccessivi. Un taxi vi porterà in centro città in circa 30 minuti.

Un ulteriore mezzo di trasporto è il traghetto, che collega il porto di Georgetown alla città di Butterworth. 

COME MUOVERSI A GEORGE TOWN

Il modo migliore per esplorare il centro storico è a piedi: le strade sono strette e dietro ogni angolo potrete scoprire qualcosa di bello e interessante, scoprire negozietti e ammirare edifici antichi e le opere di street art.

La città ha anche un sistema di trasporti pubblici abbastanza sviluppato: i moderni autobus fanno capolinea principalmente al centro commerciale Komtar e al molo di Weld Quay, raggiungendo praticamente ogni angolo della città. Segnaliamo un servizio interessante e completamente gratuito, il Central Area Transit (o CAT, come viene affettuosamente chiamato): è un servizio navetta che vi preleva dal Weld Quay Bus Terminal, percorre le strade principali di George Town e vi lascia alle fermate designate, a pochi passi dalle principali attrazioni. Dobbiamo dire che le infrastrutture e i trasporti in Malesia non si discutono, garantiscono sempre efficienza e puntualità.

Nonostante ciò, consigliamo di avere un proprio mezzo per essere autonomi negli spostamenti e poter esplorare la città e i suoi dintorni in libertà: troverete molte attività di noleggio scooter, soprattutto nella zona del centro storico, in Chulia Street in particolare, e con pochi euro al giorno potrete muovervi senza vincoli ed esplorare anche zone meno conosciute. Le tariffe mediamente vanno dai 7/8 euro al giorno per modelli come Vario e Honda Click, fino a 10/12 euro al giorno per modelli leggermente più potenti, come NMAX e PCX. Controllate sempre le condizioni del vostro mezzo al momento del noleggio ed evitate di lasciare il vostro passaporto come deposito (non si sa mai!): in alternativa vi verrà richiesto un deposito in contanti (circa 250/300 ringgit, 50/60 euro più o meno) che vi sarà restituito a fine noleggio.

In alternativa potrete contare sull’ app Grab, molto comune e operativa in tantissime città in Malesia.

Per quanto l’isola non sia enorme non sottovalutate il peso del traffico e la grande quantità di macchine che troverete: lo scooter vi permetterà di muovervi più agevolmente, ma vi consigliamo di noleggiarlo solo se siete in grado di guidarlo con destrezza..safety first!

DOVE DORMIRE A GEORGE TOWN

Essendo uno dei posti più visitati della Malesia, non avrete difficoltà nel trovare strutture ricettive adatte alle vostre tasche: qui non manca nulla, dagli ostelli fino a lussuosi hotel vista mare. Noi per la scelta della struttura ci siamo affidati a Booking, dove si ha la possibilità di vedere foto, leggere recensioni da parte degli ospiti, selezionare una zona preferita, utilizzare filtri in base alle proprie necessità, trovando una buona soluzione nel cuore di Chinatown a circa 30 euro a notte.

COSA VEDERE A GEORGE TOWN

La visita di Georgetown può partire dal suo famoso centro storico, esplorando a piedi o in bicicletta le strade parte del patrimonio Patrimonio UNESCO. In particolare vi segnaliamo Lebuh Armenian, Love Lane e Lebuh Muntri, il cuore più affascinante e pittoresco del quartiere. Tra negozietti tipici e caffè troverete molti templi e musei ben conservati, nonché murales sparsi qua e là a decorare i muri degli edifici che si affacciano alle strette stradine che caratterizzano il centro storico. Essendo uno dei luoghi più famosi della città preparatevi a incontrare tantissimi turisti e un bel pò di traffico.

Tra le principali attrazioni del centro storico vi consigliamo l’antica dimora Cheong Fatt Tze Mansion, il Tempio Kuan Yin, la casa del clan Khoo Kongsi (ne parleremo più avanti) e la moschea Kapitan Keling. In poco più di 10 minuti spostatevi sul mare e raggiungete i Clan Jetty, una serie di moli fatti di legno: qui furono costruite (e le trovate ancora!) le antiche residenze di storiche famiglie cinesi arrivate a George Town, famiglie che ancora oggi vivono ancora in queste case sull’acqua.

Georgetown e il suo centro storico non sono solo protettori di un’architettura variegata e unica nel suo genere, ma anche il fulcro artistico e cultura di Penang. La svolta si ebbe nel 2012 ad opera dell’artista lituano Ernest Zacharevic, incaricato dal consiglio mucipale di Penang per dare nuova vita ad alcune zone del centro attraverso i murales. Il progetto fu un gran successo ed è anche grazie a questa iniziativa che la città divenne in pochi anni una delle mete più visitate in Malesia. Alle opere di Zacharevic se ne aggiunsero negli anni altre di diversi artisti. Il consiglio è esplorare il centro e perdersi nei vari angoli cercando i murales più belli. Segnaliamo per la vostra caccia al tesoro le vie principali, in particolare Love Lane, Pitt Street, King Street e Carnarvon Street.

In un cortile nel pieno centro storico di George Town trovate questo edificio molto particolare, uno dei nostri preferiti in città. Il termine kongsi, letteralmente “casa del clan” descrive un luogo di ritrovo religioso e sociale, in cui un tempo le famiglie cinesi dello stesso cognome si riunivano per ricordare i loro antenati, per risolvere problemi interni al clan e socializzare. Il Leong San Tong Khoo Kongsi è legato ad uno dei clan cinesi più potenti del storia di Penang, con alle spalle un lignaggio di 650 anni. Vi stupiranno le decorazione e la dovizia di particolari, tipici dell’architettura cinese.

Indirizzo: 18, Cannon Square, George Town, 10450 George Town, Pulau Pinang, Malaysia

Costo del biglietto: 15 ringgit (poco meno di 3 euro)

Orario: 9.00 – 17.00

Il Kek Lok Si Temple, detto anche Tempio della Felicità Suprema, è il tempio buddista più grande di tutta la Malesia. Considerato dai devoti buddisti tra i templi più importanti e rinomata meta di pellegrinaggio, questo bellissimo luogo si trova a circa 8 km dal centro città, ad Air Itam. Prendetevi del tempo per visitarlo e godere della sua bellezza nonché dell’atmosfera mistica e spirituale che non vi lascerà indifferenti. Magnifiche immagini e statue del Buddha, centinaia di bellissimi dettagli e particolari, sculture e dipinti che decorano le sale di preghiera e le pagode, giardini curati e profumo di incenso: il tempio di Kek Lok Si non è solo un luogo di preghiera e insegnamento, è un vero tesoro del patrimonio architettonico e culturale della Malesia.

Indirizzo: Kek Lok Si Temple, Jln Balik Pulau, 11500 Air Itam, Penang, Malaysia

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Orario: 8.30 – 17.30

Come in tante altre città in Malesia anche qui non può mancare Little India, una pittoresca e colorata India nel cuore di George Town. Si trova nel cuore del centro storico e, pur non avendo particolari attrazioni da visitare, la consigliamo per l’atmosfera che si respira, i profumi e i colori che la contraddistinguono. Le tre strade principali sono Lebuh Chulia, Lebuh Queen e Market Street. A Little India troverete inoltre numerosi ristoranti che servono cucina indiana malese ed è da sempre il principale centro delle attività commerciali e culturali della comunità indiana di Penang.

Bene, questi sono tutti i consigli che vi servono per organizzare il vostro soggiorno a George Town, sull’isola di Penang. Se state organizzando il vostro viaggio in Malesia trovate qui tutti i nostri consigli, maturati durante un mese di viaggio nella terra di Sandokan. Abbiamo viaggiato tanto e continueremo a farlo e il nostro scopo è diffondere informazioni reali e basate sulla nostra esperienza diretta, raccontando pro e contro dei paesi che abbiamo visitato e che ci hanno dato tanto, sia nel bene sia a volte nel male.

Se non l’avete ancora fatto, vi invitiamo a seguire le nostre avventure e i nostri video informativi sul canale YouTube Fai buon viaggio e raggiungerci sui nostri social, dove condividiamo la nostra quotidianità in giro per il mondo. In questo modo potrete vedere coi vostri occhi i posti che visitiamo e il nostro modo di viaggiare, e tutto ciò che a parole vogliamo raccontarvi anche qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *